Glossario
Guida all'ascolto



Alles mit Gott und nichts ohn' ihn (Tutto con Dio e niente senza di lui), BWV 1127

Testo della cantata (nota 1)

I.
Alles mit Gott und nichts ohn' ihn
wird einher Wundersegen ziehn.
Denn Gott, der Wunder tut im Himmel und auf Erden,
will denen Frommen, selbst, zum Wundersegen werden.
Der Mensch bemŘhet sich, will Wunder viel verrichten,
und voller Unruh ist sein Sinnen, Denken, Dichten.
Soll einher Wundersegen ziehn,
alles mit Gott und nichts ohn' ihn.
Tutto con il Signore - senza Lui nulla,
E seguiranno benedizioni miracolose;
PerchÚ il Signore, che fa miracoli in cielo e sulla terra,
SarÓ Lui stesso una benedizione per il credente.
L'uomo cerca di creare miracoli,
╚ senza sosta la sua contemplazione, pensiero e parole,
Che giungano benedizioni miracolose;
Tutto con il Signore - senza Lui nulla.
II.
Alles mit Gott und nichts ohn' ihn
wird einher Landessegen ziehn.
Mit Gott mu▀ alles sein, soll's Landesherrn geraten.
Ach segne, lieber Gott, im Lande Rat und Taten,
da▀ sich das ganze Land in Ruhe des erfreuet,
in vollen Segen liegt und diesen Schlu▀
erneuet.
Soll einher Landessegen ziehn,
alles mit Gott und nichts ohn' ihn.
Tutto con il Signore - senza Lui nulla,
Eseguiranno benedizioni miracolose della terra;
Tutto sia compiuto tramite il Signore
Se i potenti vogliono seguire la strada giusta.
Signore, benedici le parole e le azioni di questo paese,
affinchŔ le possiamo godere in pace ed avere sicurezze
in esse, e rinnovare la nostra risoluzione:
che vengano dunque benedizioni della terra;
Tutto con il Signore - senza Lui nulla.
III.
Alles mit Gott und nichts ohn' ihn
wird einher tausend Segen ziehn.
Gott Vater, der du wohnst, wo tausend Ch÷re t÷nen,
ach! la▀, durch mein Gebet, in Christo dich vers÷hnen.
Dein Geist, mein Herz und Sinn in allen dahin lenke:
Nichts ohne dich, mein Gott, hilf, da▀ ich stets bedenke:
Soll einher tausend Segen ziehn,
alles mit Gott und nichts ohn' ihn.
Tutto con il Signore - senza Lui nulla,
E seguiranno mille benedizioni.
Padre, che hai la tua dimora lÓ dove mille cori
cantano,
Accetta la mia preghiera nel nome di Cristo!
Che il tuo Spirito conduca il mio cuore e il mio
pensiero
In tutto: senza te Signore, nulla.
(Traduzione di Kim Sommerschield)


(1) Testo tratto dal programma di sala del Concerto dell'Accademia Filarmonica Romana,
Roma, Teatro Olimpico, 11 dicembre 2005

I testi riportati in questa pagina sono tratti, prevalentemente, da programmi di sala di concerti e sono di proprietÓ delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note.
Ogni successiva diffusione pu˛ essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.

Ultimo aggiornamento 11 ottobre 2013
html validator  css validator


Questo testo Ŕ stato prelevato sul sitohttp://www.flaminioonline.it. ed Ŕ utilizzabile esclusivamente per fini di consultazione e di studio.
Le guide all'ascolto sono di proprietÓ delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note e quindi ogni successiva diffusione pu˛ essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.