Glossario
Guida all'ascolto



Gott ist uns're Zuversicht (Dio è la nostra certezza), BWV 197

Testo della cantata (nota 1)

1. CORO
Gott ist unsre Zuversicht,
Wir vertrauen seinen Händen.
Wie er unsre Wege führt,
Wie er unser Herz regiert,
Da ist Segen aller Enden.
Dio è la nostra certezza,
nelle Sue mani abbiamo fiducia.
Come guida la nostra via,
come governa il nostro cuore!
Ogni fine ha da Lui benedizione.
2. RECITATIVO (basso)
Gott ist und bleibt der beste Sorger,
Er hält am besten Haus.
Er führet unser Tun zuweilen wunderlich,
Jedennoch fröhlich aus,
Wohin der Vorsatz nicht gedacht.
Was die Vernunft unmöglich macht,
Das füget sich.
Er hat das Glück der Kinder, die ihn lieben,
Von Jugend an in seine Hand geschrieben.
Dio è e rimane il migliore fra chi di noi ha cura.
Egli governa e amministra al meglio.
A volte Egli indirizza in modo strano il nostro agire,
e con esito lieto tuttavia,
anche se cela il Suo primo proposito.
Ciò che la ragione giudica impossibile,
nella realtà si avvera.
La felicità dei figli che Lo amano,
sin dai loro primi anni l'ha scritta sulla Sua mano.
3. ARIA(contralto)
Schläfert allen Sorgenkummer
In den Schlummer
Kindlichen Vertrauens ein.
Gottes Augen, welche wachen
Und die unser Leitstern sein,
Werden alles selber machen.
Voi tutte addormentatevi, pene e preoccupazioni,
nel sonno
dei fanciulli, pieno di fiducia.
Gli occhi di Dio, che vegliano su noi
come stella polare,
in nostra vece tutto compiranno.
4. RECITATIVO (basso)
Drum folget Gott und seinem Triebe.
Das ist die rechte Bahn.
Die führet durch Gefahr
Auch endlich in das Kanaan
Und durch von ihm geprüfte Liebe
Auch an sein heiliges Altar
Und bindet Herz und Herz zusammen,
Herr! sei du selbst mit diesen Flammen!
Perciò seguite Dio e i Suoi impulsi.
Questa è la retta via.
Essa conduce attraverso i perìgli
e indirizza alla meta, a Canaan;
grazie all'amore ch'Egli mette a prova
conduce anche al Suo santo altare
e lega insieme i cuori, l'uno all'altro.
Signore, sii Tu stesso in queste fiamme!
5. CORALE
Du süße Lieb, schenk uns deine Gunst,
Laß uns empfinden der Liebe Brunst,
Daß wir uns von Herzen einander lieben
Und in Fried auf einem Sinne bleiben.
Donaci, dolce amore, la Tua grazia,
fa' che d'amore ci sentiamo ardere,
sì da amarci l'un l'altro di cuore,
uniti in pace, in sentimento unico.
6. ARIA (basso)
O du angenehmes Paar,
Dir wird eitel Heil begegnen,
Gott wird dich aus Zion segnen
Und dich leiten immerdar,
O du angenehmes Paar!
Coppia bella e gentile,
a te verrà un'intatta salute.
Da Sion, Iddio ti benedirà
guidandoti per sempre,
coppia bella e gentile!
7. RECITATIVO (soprano)
So wie es Gott mit dir
Getreu und väterlich
Von Kindesbeinen an gemeint,
So will er für und für
Dein allerbester Freund
Bis an das Ende bleiben.
Und also kannst du sicher glauben,
Er wird dir nie
Bei deiner Hände Schweiß und Müh
Kein Gutes lassen fehlen.
Wohl dir, dein Glück ist nicht zu zählen.
Così come Dio con te
una condotta fedele e paterna
ha tenuto sin dalla tua infanzia,
così Egli, senza sosta,
il tuo migliore amico
rimarrà, sino alla fine.
Tu dunque con certezza puoi credere
che mai Egli, al sudore
e alla fatica delle tue mani
lascerà mancare alcun bene.
Beato te! Inestimabile è la tua fortuna.
8. ARIA (soprano)
Vergnügen und Lust,
Gedeihen und Heil
Wird wachsen und stärken und laben.
Das Auge, die Brust
Wird ewig sein Teil
An süßer Zufriedenheit haben.
Letizia e appaiamento,
prosperità e salute
avranno crescita, forza e ristoro.
L'occhio e il cuore in petto
in eterno avran la loro parte
di dolce contento.
9. RECITATIVO (basso)
Und dieser frohe Lebeslauf
Wird bis in späte Jahre währen.
Denn Gottes Güte hat kein Ziel,
Die schenkt dir viel,
Ja mehr, als selbst das Herze kann begehren. Verlasse dich gewiß darauf.
E questo lieto corso della vita
sino all'età più tarda durerà.
Sì, la bontà di Dio non ha secondi fini:
molto ti dona, anzi, più ancora
di quanto il cuore stesso possa desiderare.
Abbandonati ad essa con fiducia.
10. CORALE
So wandelt froh auf Gottes Wegen,
Und was ihr tut, das tut getreu!
Verdienet eures Gottes Segen,
Denn er ist alle Morgen neu:
Denn welcher seine Zuversicht
Auf Gott setzt, den verläßt er nicht.
Così camminate lieti sulle strade di Dio,
e tutto ciò che fate, fatelo con fiducia!
Meritate la benedizione del vostro Dio,
poiché Egli è nuovo ad ogni nuova aurora.
Chi la propria fiducia pone in Dio,
può esser certo che Dio non lo abbandona.
(Traduzione di Quirino Principe)


(1) Testo tratto dal programma di sala del Concerto dell'Accademia Filarmonica Romana,
Roma, Teatro Olimpico, 16 ottobre 2003

I testi riportati in questa pagina sono tratti, prevalentemente, da programmi di sala di concerti e sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note.
Ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.

Ultimo aggiornamento 26 giugno 2003
html validator  css validator


Questo testo è stato prelevato sul sitohttp://www.flaminioonline.it. ed è utilizzabile esclusivamente per fini di consultazione e di studio.
Le guide all'ascolto sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note e quindi ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.