Glossario



Wir danken dir, Herr Jesu Christ, BWV 623

Corale in sol maggiore per organo

Musica:
Johann Sebastian Bach
Melodia: autore ignoto
Organico: organo
Composizione: 1713 - 1717
Edizione: Peters, Lipsia, 1846

Inserito al n. 25 di Das Orgel-Büchlein

Guida all'ascolto (nota 1)

CORALE: «Wir danken dir, Herr Jesu Christ».

Ignoto è l'autore della melodia, che, dato lo stile, deve appartenere alla fine del 1500 (presumibilmente 1597).

Il corale, a cui sono applicati i presenti versi:

Wir danken dir, Herr Jesu Christ, dass du für uns gestorben bist, und hast uns durch dein teures Blut gemacht brott gerecht und gut.

è stato però composto per un altro cantico, e precisamente questo: «Herr Jesu Christ, wahr Mensch un Gott» (dedicato ai cantici della Malattia e Morte): appartenente cioè alla serie dei Corali del Tempo e dei Sacramenti.

Il significato del Corale «Wir danken dir, Herr Jesu Christ» è quello della ricorrenza del mondo cristiano verso il Redentore per il Suo sacrificio.

Il «Preludio» omonimo è improntato a quel senso di intima, contenuta gioia che viene espressa da Bach con un elemento ritmico a lui tanto caro.  

Fernando Germani


(1) Testo tratto dal programma di sala del Concerto dell'Accademia di Santa Cecilia,
Roma, Basilica di S. Maria in Ara Coeli, 7 maggio 1971

I testi riportati in questa pagina sono tratti, prevalentemente, da programmi di sala di concerti e sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note.
Ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.

Ultimo aggiornamento 13 ottobre 2013
html validator  css validator


Questo testo è stato prelevato sul sito http://www.flaminioonline.it. ed è utilizzabile esclusivamente per fini di consultazione e di studio.
Le guide all'ascolto sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note e quindi ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.