Glossario



Sonata n. 5 in fa minore per violino e clavicembalo, BWV 1018

Musica: Johann Sebastian Bach
  1. Largo
  2. Allegro
  3. Adagio (do minore)
  4. Vivace
Organico: violino, clavicembalo
Composizione: 1720
Edizione: Nägeli, Zurigo, 1802

Guida all'ascolto (nota 1)

La Sonata in fa minore (BWV 1018) è caratterizzata in apertura da un Largo polifonico (indicato nel secondo dei due manoscritti da noi citati come Lamento) che si snoda secondo una scrittura a quattro parti (è l'unico caso nell'ambito dell'intera raccolta); è evidente la derivazione da più arcaici modelli sonatistici, quali le sonate a quattro del primo periodo barocco.

L'ampia pagina, intessuta di preziose trame polifoniche fra le quali si possono distinguere quattro sezioni fondamentali, si basa su un tema assai simile a quello del mottetto Komm, Jesu komm (BWV 229) che Bach scriverà poi a Lipsia. L'Allegro seguente è bipartito (solitamente il secondo tempo è tripartito) e si svolge secondo la consueta formula fugata. Pagina estremamente interessante è l'Adagio che presenta perennemente dei bicordi nella parte del violino, mentre quella del cembalo è un continuo arpeggio (sul tipo di certi preludi tipicamente bachiani, in cui tutto l'interesse del discorso è concentrato sulle continue mutazioni armoniche). Della pagina si conosce anche un'altra versione, in cui la scrittura cembalistica è semplificata e ridotta nei valori di tempo. Il Vivace conolusivo è, come nella Terza Sonata, tripartito.

Alberto Basso


(1) Testo tratto dal programma di sala del Concerto dell'Accademia di Santa Cecilia,
Roma, Sala Accademica di via dei Greci, 5 aprile 1974

I testi riportati in questa pagina sono tratti, prevalentemente, da programmi di sala di concerti e sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note.
Ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.

Ultimo aggiornamento 27 dicembre 2014
html validator  css validator


Questo testo è stato prelevato sul sito http://www.flaminioonline.it. ed è utilizzabile esclusivamente per fini di consultazione e di studio.
Le guide all'ascolto sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note e quindi ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.