Glossario



Der Kuss (Il bacio), op. 128

Aria in la maggiore per soprano e pianoforte
 
Musica: Ludwig van Beethoven
Testo:  Ch. F. Weisse
Organico: soprano, pianoforte
Composizione: 1822 circa
Edizione: Schott, Magonza 1825

Testo (nota 1)

DER KUSS
IL BACIO
Ich war bei Chloen ganz allein,
Und küssen wollt ich sie:
Jedoch sie sprach,
Sie würde schrein,
Es sei vergebne Müh.

Ich wagt es doch und küsste sie,
Trotz ihrer Gegenwehr
 Und schrie sie nicht?
Jawohl, sie schrie,
Doch lange hinterher.
Mi trovavo completamente solo con Cloe
e volevo baciarla:
ma lei mi disse
che avrebbe gridato
e che sarebbe stato un tentativo inutile.

Ho osato, tuttavia, e l'ho baciata,
nonostante la sua opposizione.
E non ha gridato?
Sissignore, ha gridato
ma dopo un bel pezzo!
(Traduzione di Luigi Bellingardi)


(1) Testo tratto dal programma di sala del Concerto dell'Accademia di Santa Cecilia;
Roma, Sala Accademica di via dei Greci, 4 dicembre 1970

I testi riportati in questa pagina sono tratti, prevalentemente, da programmi di sala di concerti e sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note.
Ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.

Ultimo aggiornamento 28 dicembre 2013
html validator  css validator


Questo testo è stato prelevato sul sito http://www.flaminioonline.it. ed è utilizzabile esclusivamente per fini di consultazione e di studio.
Le guide all'ascolto sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note e quindi ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.