Glossario



In questa tomba oscura, WoO 133

Lied in la bemolle maggiore per voce e pianoforte

Musica:
Ludwig van Beethoven
Testo: G. Carpani
Organico: voce, pianoforte
Composizione: 1807
Edizione: Mollo, Vienna 1808

Guida all'ascolto (nota 1)

Dopo il periodo di studio con Salieri (1793-1802) Beethoven tornò ancora una volta su un testo italiano, di Giuseppe Carpani, librettista ed autore delle Haydine ovvero Lettere sulla vita e le opere del celebre maestro G. Haydn. L'arietta In questa tomba oscura fu musicata da alcune decine di compositori; la versione di Beethoven fu pubblicata nel 1808. «Tra due periodi uguali, che costituiscono le parti estreme del pezzo e coincidono con la prima e la terza strofa, Beethoven ha inserito una parte mediana, che si svolge in forma di declamato drammatico, su un lungo tremolo del pianoforte. Questo episodio ha un singolare risalto nell'economia del brano, in quanto vi cogliamo l'impeto di un risentimento segreto, come per l'infiammato esacerbarsi di una ferita. Ancora una volta, e sul metro di un'arietta settecentesca, sul piano di una esemplare sobrietà di lineature, Beethoven portava il linguaggio verso esiti nuovi, facendo coincidere il momento classico con quello romantico nel segno di una compatta originalità espressiva» (Vincenzo Terenzio).

Johannes Streicher

Testo

IN QUESTA TOMBA OSCURA

In questa tomba oscura lasciami riposar;
quando  vivevo, ingrata, dovevi a me pensar,

Lascia che l'ombre ignude godansi pace almen
e non bagnar mie ceneri d'inutile velen.


(1) Testo tratto dal programma di sala del Concerto dell'Accademia Filarmonica Romana;
Roma, Teatro Olimpico, 26 novembre 1992

I testi riportati in questa pagina sono tratti, prevalentemente, da programmi di sala di concerti e sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note.
Ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.

Ultimo aggiornamento 27 maggio 2014
html validator  css validator


Questo testo è stato prelevato sul sito http://www.flaminioonline.it. ed è utilizzabile esclusivamente per fini di consultazione e di studio.
Le guide all'ascolto sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note e quindi ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.