Glossario



Geheimnis (Segreto), op. 71 n. 3

per voce e pianoforte

Musica:
Johannes Brahms
Testo: Carl Candidus
Organico: voce, pianoforte
Composizione: 1877
Edizione: Simrock, Berlino 1877

Commento (nota 1)

Geheimnis é il terzo Lied dei cinque dell'op. 71 (1877), una delle raccolte più equilibrate ed ispirate di Brahms. Su versi di Carl Candidus, Geheimnis in sol maggiore, in tempo 6/4 (Animato ma calmo) è un canto onirico in un'atmosfera notturna d'intensa espressività e di struttura semplice, introdotta da due misure strumentali. La seconda, quarta, sesta e ottava linea del testo vengono ripetute, a volte con effetto d'eco. L'accompagnamento è prossimo a quello della berceuse, ornata da arpeggi. Verso la conclusione il tempo diventa Gradualmente più lento con l'espressività che accresce il fervore del sentimento.

Luigi Bellingardi

Testo

GEHEIMNIS

O Frühlings-Abenddämmerung!
O laues, lindes Wehn!
Ihr Blütenbäume, sprecht,
Was tut ihr so zusammenstehn?

Vertraut ihr das Geheimnis euch
Von unsrer Liebe süss?
Was flüstert ihr einander zu
Von unsrer Liebe süss?

(C. Candidus)
SEGRETO

O serotino crepuscolo della primavera!
o gentile, fresca brezza!
Alberi ricoperti di fiori, ditemi
cosa vi fa star raccolti assieme?

Vi confidate l'un l'altro il segreto
dolcissimo del nostro amore?
Cosa mormorate l'un l'altro
del dolcissimo nostro amore?

(Traduzione di Luigi Bellingardi)


(1) Testo tratto dal programma di sala del Concerto dell'Accademia di Santa Cecilia;
Roma, Auditorio di via della Conciliazione, 3 giugno 1994

I testi riportati in questa pagina sono tratti, prevalentemente, da programmi di sala di concerti e sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note.
Ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.

Ultimo aggiornamento 19 ottobre 2013
html validator  css validator


Questo testo è stato prelevato sul sito http://www.flaminioonline.it. ed è utilizzabile esclusivamente per fini di consultazione e di studio.
Le guide all'ascolto sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note e quindi ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.