Glossario



All' meine Herzgedanken (Tutti i miei pensieri d'amore) per coro a cappella, op. 62 n. 5

Musica: Johannes Brahms
Testo: Paul Heyse
Organico: coro misto senza accompagnamento
Composizione: 1874
Edizione: Simrock, Berlino, 1874

Testo (nota 1)

ALL MEINE HERZGEDANKEN

All meine Herzgedanken sind immerdar bei dir;
das ist das stille Krannen, das innen zehrt an mir.
Da du mich einst umfangen hast,
ist mir gewichen Ruh und Rast;

Der mass lieb und der Rosen begehr ich für dich nicht;
Wie kann ich Lust erlosen, wenn liebe mir gebricht!
Seit du von mir geschieden bist,
hab ich gelacht zu keiner Frist.

Gott wolle die vereinen, die für einander sind,
von Grannen und von Weinen wird sonst das Auge blind
Treuliebe steht im Himmelshut,
es wird noch alles, alles gut.
TUTTI I MIEI PENSIERI D'AMORE

Tutti i miei pensieri d'amore sono sempre destinati a te
Questo è il mio tacito tormento, che mi consuma
Dacché ti sei impossessata di me
Ho perso la pace e la quiete.

L'amore misurato e le rose, non li desidero per te;
Come posso bramare il desiderio se l'amore fugge
Da quando tu ti sei allontanata da me
L'incedere del tempo mi fa sorridere.

Dio voleva unire coloro che sono fatti l'uno per l'altro,
Questo tormento e il pianto hanno accecato i miei occhi
nella sommità del cielo è scritto l'amore vero
tutto migliorerà e andrà bene.


(1) Testo tratto dal programma di sala del Concerto dell'Accademia di Santa Cecilia;
Roma, Auditorio di via della Conciliazione, 20 ottobre 2000

I testi riportati in questa pagina sono tratti, prevalentemente, da programmi di sala di concerti e sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note.
Ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.

Ultimo aggiornamento 1 marzo 2013
html validator  css validator


Questo testo è stato prelevato sul sito http://www.flaminioonline.it. ed è utilizzabile esclusivamente per fini di consultazione e di studio.
Le guide all'ascolto sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note e quindi ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.