Glossario



Dein Herzlein mild (Il tuo cuoricino mite) per coro a cappella, op. 62 n. 4

Musica: Johannes Brahms
Testo: Paul Heyse
Organico: coro misto senza accompagnamento
Composizione: 1874
Prima esecuzione: Vienna, Singakademie von Gesellschaft der Musikfreunde, 8 novembre 1874
Edizione: Simrock, Berlino, 1874

Testo (nota 1)

DEIN HERZLEIN MILD

Dein Herzlein mild, du liebes Bild,
das ist noch nicht erglommen,
und drinnen ruht verträumte Glut,
wird bald zu Tage kommen.

Es hat die nacht, ein'n Tau gebracht
den Knospen all im Walde,
und morgens drauf da bluhts zuhauf
und duftet durch die Halde.

Die Liebe sacht, hat über Nacht
dir Tau ins Herz gegossen,
und morgens dann, man sieht dir's an,
das Knosplein ist erschlossen.
IL TUO CUORICINO MITE

Il tuo cuoricino mite, amata immagine,
che non ho ancora conquistato,
e nella quale riposa l'ardore sopito,
si risveglierà.

La notte ha lasciato la rugiada
Su tutti i boccioli del bosco,
e al mattino tutto fiorisce
e la campagna profuma.

L'amore dolcemente, durante la notte
ha versato rugiada nel tuo cuore,
e al mattino, si vede
aprirsi il bocciolo.


(1) Testo tratto dal programma di sala del Concerto dell'Accademia di Santa Cecilia;
Roma, Auditorio di via della Conciliazione, 20 ottobre 2000

I testi riportati in questa pagina sono tratti, prevalentemente, da programmi di sala di concerti e sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note.
Ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.

Ultimo aggiornamento 1 marzo 2013
html validator  css validator


Questo testo è stato prelevato sul sito http://www.flaminioonline.it. ed è utilizzabile esclusivamente per fini di consultazione e di studio.
Le guide all'ascolto sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note e quindi ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.