Glossario



Der Tod, das ist die kühle Nacht (La morte è come una gelida notte), op. 96 n. 1

lied per voce e pianoforte

Musica:
Johannes Brahms
Testo: Heinrich Heine
Organico: voce, pianoforte
Composizione: 1884
Edizione: Simrock, Bonn, 1886

Testo (nota 1)

DER TOD, DAS IST DIE KÜHLE NACHT

Der Tod, das ist die kühle Nacht,
Das Leben ist der schwüle Tag.
Es dunkelt schon, mich schläfert,
Der Tag hat mich müd gemacht.

Über mein Bett erhebt sich ein Baum,
Drin singt die junge Nachtigall;
Sie singt von lauter Liebe,
Ich hör es, ich hör es sogar im Traum.
LA MORTE, È PROPRIO LA NOTTE FRESCA

La morte, è proprio la notte fresca,
la vita, è proprio il giorno afoso.
Già si fa scuro, sento approssimarsi il sonno,
il giorno mi ha reso proprio stanco.

Al di sopra del mio letto s'innalza un albero
tra il fogliame gorgheggia un giovane usignolo;
ad alta voce canta l'amore,
lo sento sin anche in sogno.


(1) Testo tratto dal programma di sala del Concerto dell'Accademia di Santa Cecilia;
Roma, Auditorio di via della Conciliazione, 22 febbraio 1985

I testi riportati in questa pagina sono tratti, prevalentemente, da programmi di sala di concerti e sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note.
Ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.

Ultimo aggiornamento 26 luglio 2015
html validator  css validator


Questo testo è stato prelevato sul sito http://www.flaminioonline.it. ed è utilizzabile esclusivamente per fini di consultazione e di studio.
Le guide all'ascolto sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note e quindi ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.