Glossario



Vorüber (Passato), op. 58 n. 7

lied per voce e pianoforte

Musica:
Johannes Brahms
Testo: Friedrich Hebbel
Organico: voce, pianoforte
Composizione: 1871
Edizione: Rieter-Biedermann, Lipsia e Winterthur, 1871

Testo (nota 1)

Vorüber

Ich legte mich unter den Lindenbaum,
in dem die Nachtigall schlug:
sie sang mich in den süssesten Traum
der währte auch lange genug.

Denn nun ich erwache, nun ist sie fort,
und welk bedeckt mich das Laub,
doch leider noch nicht wie an dunklern Ort
verglühte Asche der Staub.
Passato

Mi distesi sotto un tiglio,
sul quale gorgheggiava un usignolo;
esso mi cullava, in un dolcissimo sogno,
che durò a lungo.

Ora che mi sono svegliato, esso è andato
via e le foglie secche mi ricoprono;
ma purtroppo non come in un qualche oscuro
luogo la polvere copre la brace incenerita.


(1) Testo tratto dal programma di sala del Concerto dell'Accademia di Santa Cecilia;
Roma, Sala Accademica di via dei Greci, 23 febbraio 1962

I testi riportati in questa pagina sono tratti, prevalentemente, da programmi di sala di concerti e sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note.
Ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.

Ultimo aggiornamento 18 giugno 2016
html validator  css validator


Questo testo è stato prelevato sul sito http://www.flaminioonline.it. ed è utilizzabile esclusivamente per fini di consultazione e di studio.
Le guide all'ascolto sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note e quindi ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.