Glossario



Dimmi, che cosa nell'ombra delle fronde, op. 57 n. 1

per soprano e pianoforte

Musica:
Petr Ilic Cajkovskij
Testo: Vladimir Aleksandrovich Sollogub
Organico: soprano, pianoforte
Composizione: settembre - novebre 1884
Edizione: Jurgenson, Mosca 1885
Dedica: Fedor Petrovich Komissarzhevskii

Testo (nota 1)

Dimmi, che cosa canta nell'ombra dei rami
l'usignolo nella primavera,
quando la natura si riposa
e che cosa racconta nelle sue canzoni?
Che cosa rislcalda il sangue di tutti così misteriosamente?
Dimmi, dimmi dunque, quale parola
è nota a tutti e però sempre nuova?

Dimmi, su che cosa
si rompe la testa la ragazza sola?
Cosa le promettono nel sogno,
tremando segretamente, angoscia e gioia?
Dimmi il nome di questo strano dolore
che è pieno della gioia più chiara!
Che cosa aspetta lei, di che ha bisogno?
L'amore, l'amore!

Dimmi, che coda calma il tuo cuore,
quando tu esausta,
soffri per la tristezza della vita,
e contro ogni dolore
desideri almeno una visione della felicità?
Non sono questi divini suoni d'allora,
quando tu per la prima volta
ascoltavi parole d'amore?


(1) Testo tratto dal programma di sala del Concerto dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia,
Roma, Auditorio di via della Conciliazione, 4 aprile 1979

I testi riportati in questa pagina sono tratti, prevalentemente, da programmi di sala di concerti e sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note.
Ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.

Ultimo aggiornamento 19 aprile 2014
html validator  css validator


Questo testo è stato prelevato sul sito http://www.flaminioonline.it ed è utilizzabile esclusivamente per fini di consultazione e di studio.
Le guide all'ascolto sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note e quindi ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.