Glossario



Serenata per piccola orchestra, op. 46 bis

Musica: Alfredo Casella
  1. Marcia
  2. Notturno
  3. Gavotta
  4. Cavatina
  5. Finale
Organico: 2 flauti, oboe, 2 clarinetti, 2 fagotti, 2 corni, tromba, trombone. timpani, percussioni, archi
Composizione: 1930

Guida all'ascolto (nota 1)

La Serenata Ŕ una delle opere di Casella pi¨ brillanti tra quelle degli anni Venti. Scritta in origine, nel 1927, per clarinetto, fagotto, tromba, violino e violoncello come op. 46 per partecipare a un concorso indetto dalla Musical Fund Society di Filadelfia, vinto l'anno successivo ex-aequo col III Quartetto di Bartˇk, la Serenata fu nel 1930 trascritta per piccola orchestra, omettendo il Minuetto che nella prima versione seguiva alla Marcia. Il suo carattere neoclassico Ŕ il punto di arrivo di un linguaggio che ha superato ogni residuo di romanticismo attingendo al gusto modernista orientato verso una musica intesa come astrazione e costruzione pura. La Marcia Ŕ nella semplice forma A-B-A: a un inizio giocoso in do maggiore succede, prima della ripresa, un intermezzo in mi minore di carattere buffo. Il Notturno, diviso in due parti eguali, una grave e drammatica in minore, l'altra dolce e serena in maggiore, evoca l'atmosfera di una canzone napoletana. La Gavotta consiste in due riprese, con una musette interposta e una coda a suggello. Lievemente umoristica si presenta la Cavatina. Il Finale, che non Ŕ altro che una tarantella, conclude il lavoro, di nuovo, in uno stile popolare, alla napoletana.


(1) Testo tratto dal Repertorio di Musica Classica a cura di Pietro Santi, Giunti Gruppo Editoriale, Firenze, 2001










I testi riportati in questa pagina sono tratti, prevalentemente, da programmi di sala di concerti e sono di proprietÓ delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note.
Ogni successiva diffusione pu˛ essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.

Ultimo aggiornamento 1 gennaio 2012
html validator  css validator


Questo testo Ŕ stato prelevato sul sito http://www.flaminioonline.it ed Ŕ utilizzabile esclusivamente per fini di consultazione e di studio.
Le guide all'ascolto sono di proprietÓ delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note e quindi ogni successiva diffusione pu˛ essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.