Glossario



A sera, op. 55a

per quartetto d’archi

Musica:
Alfredo Catalani
Organico: 2 violini, viola, violoncello
Composizione: 1888
Edizione: Tipo-Litografia Sordo-Muti, Genova, 1888

Trascrizione per quartetto d’archi di A Sera, op. 55 per pianoforte
Rinforzata con un’arpa e contrabbassi formerà il preludio al terzo atto dell’opera La Wally, op. 57

Guida all'ascolto (nota 1)

L'Andante mesto di Catalani, conosciuto con il titolo di A sera, faceva in origine parte di un quartetto d'archi e divenne poi, con leggere varianti, il preludio dell'atto III della Wally. In seguito l'autore stesso l'adattò, a pezzo autonomo da concerto.

Breve e soavissima pagina musicale, corrisponde ad un intimo senso di raccoglimento e di melanconia a cui, tanto per fissare in qualche modo, non necessario, ma tuttavia non inutile, le idee, taluno ha associato i famosi versi danteschi:

Era già l'ora che volge il disio
a' naviganti, e intenerisce il core
lo dì ch'han detto a' dolci, amici addio....


(1) Testo tratto dal programma di sala del Concerto dell'Accademia di Santa Cecilia,
Roma, Teatro Adriano, 19 dicembre 1945

I testi riportati in questa pagina sono tratti, prevalentemente, da programmi di sala di concerti e sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note.
Ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.

Ultimo aggiornamento 17 giugmo 2016
html validator  css validator


Questo testo è stato prelevato sul sito http://www.flaminioonline.it ed è utilizzabile esclusivamente per fini di consultazione e di studio.
Le guide all'ascolto sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note e quindi ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.