Glossario



Due liriche di Anacreonte - Liriche Greche II

per soprano e strumenti

Musica:
Luigi Dallapiccola
Testo: Anacreonte tradotto da Salvatore Quasimodo
  1. Eros languido desidero cantare - Canoni; Quasi lento ma senza trascinare
  2. Eros come tagliatore d'alberi - Variazioni: Sostenuto con violenza
Organico: soprano, clarinetto piccolo, clarinetto, viola, pianoforte
Composizione: 1944 - Firenze, 18 aprile 1945
Prima esecuzione: Bruxelles, Société Philharmonique, 24 giugno 1946
Edizione: Suvini Zerboni, Milano, 1946
Dedica: Domenico de’Paoli

Guida all'ascolto (nota 1)

Le Due liriche di Anacreonte (per canto, clarinetto piccolo in mi bemolle, clarinetto in la, viola e pianoforte) sono, in ordine cronologico, le ultime del ciclo «greco», essendo state composte nel 1945 e dedicate a Domenico de' Paoli: Eros languido desidero cantare e Eros come tagliatore d'alberi danno origine a due brani contrastanti sul piano emotivo, ma collegati fra loro, oltre che da una timbrica che apparirà tipica di Dallapiccola, da una mirabile trasparenza contrappuntistica: l'adozione di procedimenti «fiamminghi» (ad esempio il canone a tre con cui comincia la prima lirica) rimandano alle raffinatezze dei seguenti Sex Carmina Alcaei, nei quali l'innesto di Webern - e il legame sentimentale con una forma di espressione che al musicista italiano appariva «desiderio di evasione dalla bruttura di cui era carico il mondo» - si scioglie in un personale atteggiamento espressivo. Tanto che anche il rigoroso adeguarsi al «sistema» trova punti di riferimento che appaiono addirittura «tonali», ma di «una lievità e un candore inconsueti» (come scrive Roman Vlad).

Leonardo Pinzauti

Testo

N. 1 - Eros languido desidero cantare

Eros languido desidero cantare
coperto di ghirlande assai fiorite,
Eros che domina gli uomini, signore degli Dei.

N. 2 - Eros come tagliatore d'alberi

Eros come tagliatore d'alberi
mi colpì con una grande scure
e mi riversò alla deriva
d'un torrente invernale.


(1) Testo tratto dal programma di sala del Concerto dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia,
Roma, Sala Accademica di via dei Greci, 21 febbraio 1969

I testi riportati in questa pagina sono tratti, prevalentemente, da programmi di sala di concerti e sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note.
Ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.

Ultimo aggiornamento 16 marzo 2014
html validator  css validator


Questo testo è stato prelevato sul sito http://www.flaminioonline.it. ed è utilizzabile esclusivamente per fini di consultazione e di studio.
Le guide all'ascolto sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note e quindi ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.