Glossario



Hommage à Haydn per pianoforte, L 123

Musica: Claude Debussy
Organico: pianoforte
Composizione: Maggio 1909
Prima esecuzione: Parigi, Salle Pleyel, 11 Marzo 1911
Edizione: Durand, Parigi, 1910

Guida all'ascolto (nota 1)

Nel 1909, centenario della morte di Haydn, la Sociéte Internationale de Musique commissionò a Debussy, Ravel, Dukas, d'Indy ed altri dei pezzi "sul nome Haydn". La denominazione dei suoni in uso nei Paesi tedeschi prevede solo le lettere A (la), B (si bemolle), C (do), ecc. fino a G (sol), più H come si naturale. II nome BACH e il nome GADE, nomi di musicisti, o il nome ABEGG, scelto da Schumann, rientrano perfettamente nella corrispondenza alfabeto-suoni. Del nome HAYDN sono direttamente musicabili soltanto la H (si naturale), la A (la) e la D (re). Per rendere sonorizzabili la Y e la N venne creata dalla Sociéte Internationale de Musique una "alfabetizzazione completa" che partiva dal la-1 (A) ed arrivava fino al mi4 (Z). I suoni del nome HAYDN diventavano così si-la-re-re-sol, che secondo la denominazione normale avrebbero dato HADDG.

L'Hommage à Haydn di Debussy è un "Movimento di valzer lento" di costruzione abbastanza complessa, malgrado la brevità. Si tratta in realtà di una fantasia in quattro parti e coda, con valzer lento, piccolo scherzo, ostinato ritmico, sezione in grandi accordi "impressionistici", citazione del valzer lento e dello scherzo. Debussy, al contrario di Ravel, "legge" il nome HAYDN solo nella forma diretta, non all'inverso - NDYAH - e non con le lettere sovrapposte

H
A
Y
D
N

Piero Rattalino


(1) Testo tratto dal programma di sala del Concerto dell'Accademia di Santa Cecilia,
Roma, Auditorio di Via della Conciliazione, 2 Dicembre 1992, Aldo Ciccolini pianoforte

I testi riportati in questa pagina sono tratti, prevalentemente, da programmi di sala di concerti e sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note.
Ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.

Ultimo aggiornamento 26 maggio 2011
html validator  css validator


Questo testo è stato prelevato sul sito http://www.flaminioonline.it ed è utilizzabile esclusivamente per fini di consultazione e di studio.
Le guide all'ascolto sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note e quindi ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.