Glossario



Et Håb (La speranza), op. 26 n. 1

per voce e pianoforte

Musica: Edvard Grieg
Testo: John Paulsen
Organico: voce, pianoforte
Composizione: 1876
Edizione: Peters, Lipsia, 1876

Testo (nota 1)

Jeg kunde juble for alle Vinde
min Glæde ud! Vil man den forstå?
Nei, bedst jeg varsomt den lukker inde
her hos mig selv i mit Hjertes Vrå.

Mit Hjerte brænder, det bæver, banker
i Takten, o, til en Jubelsang!
Mit Hoved gløder af Vårens Tanker.
Hvor vild og lystelig deres Gang.

Foran mit Øre det bruser, sjunger
som Tonerne fra et Englekor.
Med tusind sladrende, søde Tunger,
det røber mig, hvad i Fremtid bor.

Ak! tør jeg tro det! Jeg vil så gjerne.
Hvor Håbet flammer og kaster Skin!
Ud fra det tause, det dunkle Fjerne
en Stjerne stråler - og det er min!
Potrei uralre la mia gioia al vento!
Si capirebbe?
No: meglio nasconderla dentro di me,
stretta al mio cuore.

Il mio cuore batte e trema
al ritmo di un canto di gioia.
La mia testa brucia di pensieri primaverili;
come sono selvaggi e piacevoli!

Sento gli echi ed il canto degli angeli
nell'orecchio,
in mille dolci lingue
che mi raccontano cosa mi porterà il futuro.

Ma oserò crederci? Lo vorrei tanto.
Come infiamma e illumina la speranza!
Nella lontananza silenziosa e scura
una stella brilla - ed è la mia!


(1) Testo tratto dal programma di sala del Concerto dell'Accademia Filarmonica Romana,
Roma, Teatro Olimpico, 26 marzo 1996

I testi riportati in questa pagina sono tratti, prevalentemente, da programmi di sala di concerti e sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note.
Ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.

Ultimo aggiornamento 2 novembre 2014
html validator  css validator


Questo testo è stato prelevato sul sito http://www.flaminioonline.it ed è utilizzabile esclusivamente per fini di consultazione e di studio.
Le guide all'ascolto sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note e quindi ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.