Glossario
Guida all'ascolto



Alexander's Feast, or the Power of Music, an Ode in Honour of St. Cecilia, HWV 75


Testo del libretto (nota 1)

PRIMA PARTE
1 - OUVERTURE
2 - RECITATIVO (Tenore
'T was at the royal feast, for Persia won
By Philip's warlike son:
Aloft in awful state
The god-like hero sate
On his imperial throne:
His valiant peers were plac'd around;
Their brows with roses and with myrtles bound.
So should desert in arms be crown'd.

The lovely Thais by his side
Sate like a blooming Eastern bride,
In flow'r of youth, and beauty's pride.
Era alla festa regale per la vittoria sulla Persia
del valoroso figlio dì Filìppo,
imponente e maestoso
è lo stato dell'eroe, simile ad un dio,
sul suo trono imperiale
I suoi valorosi compagni gli stavano attorno;
le loro ciglia incorniciate con rose e con mirti.
Così dunque il deserto dovrebbe essere governato con
[le armi.
L'amorevole Thais è accanto a lui
sazia come una prosperosa sposa orientale,
nello splendore della sua giovinezza e della sua
[rigogliosa bellezza.
3 - ARIA (Tenore) E CORO
Happy, happy, happy pair!
None but the brave,
None but the brave,
None but the brave deserves the fair.
Felice, felice, coppia felice!
Nessuno tranne i coraggiosi,
nessuno tranne i coraggiosi,
nessuno tranne i coraggiosi merita la serenità.
4 - RECITATIVO (Tenore)
Timotheus plac'd on high,
Amid the tuneful quire,
With flying fingers touch'd the lyre.
The trembling notes ascend the sky,
And heav'nlyjoys inspire
Timoteo posto in alto,
nell'armonioso coro
con dita leggiadre toccò la lira.
Note vibranti ascesero al cielo,
inspirando gioia paradisiaca.
CONCERTO PER ARPA E ORCHESTRA, op. 4 n. 6 HWV 294
5 - RECITATIVO ACCOMPAGNATO (Soprano)
The song began from Jove,
Who left his blissful seats above;
(Such is the pow'r of mighty love)
A dragon's fiery form bely'd the Cod;
Sublime, on radiant spires he rode,
When he to fair Olympia press'd,
And while he sought her snowy breast:
Then, round her slender waist he curl'd,
And stamp'd an image of himself,
a sov'reign of the world
La canzone iniziò da Giove,
che abbandonò il suo beato seggio;
(tale è la forza del potente amore).
L'impetuosità di un drago trascinò il Dio;
sublime, corse su di uno stelo raggiante,
e si presentò alla bella Olympia,
guardando il suo candido petto
poi, si avvinghiò attorno al suo corpo snello
e generò una immagine di se stesso,
un sovrano del mondo.
6 - CORO
The list'ning crowd admire the lofty sound,
"A present deity!" they shout around;
"A present deity!" the vaulted roofs rebound.
La folla in ascolto ammirò la maestosità del canto:
"Una vera divinità!" gridarono ovunque;
"Una vera divinità!" le voci risuonarono sopra i tetti.
7 - ARIA (Soprano)
With ravish'd ears
The monarch hears,
Assumes the God,
Affects to nod,
And seems to shake the spheres.
Con orecchi rapiti
il monarca udì.
Immaginò il Dio,
annui colpito
e sembrò scuotere le sfere.
8 - RECITATIVO (Tenore)
The praise of Bacchus, then, the sweet musician sung;
Of Bacchus, ever fair, and ever young:
The jolly Cod in triumph comes;
Sound the trumpets, beat the drums:
Flush'd with a purple grace,
He shows his honest face;
Now give the hautboys breath; he comes, he comes!
L'elogio di Bacco, poi, il dolce musicista cantò;
di Bacco, mai bello e mai giovane:
L'allegro Dio arriva in trionfo;
suonate le trombe, battete i tamburi:
Arrossito con viola grazia,
mostra la sua onesta faccia;
date ora fiato agli oboi; sta arrivando, sta arrivando!
9-ARIA (Basso) E CORO
Bacchus, ever fair and young,
Drinking joys did first ordain;
Bacchus' blessings are a treasure,
Drinking is the soldier's pleasure:
Rich the treasure,
Sweet the pleasure,
Sweet is pleasure after pain.
Bacchus' blessings are a treasure,
Drinking is the soldier's pleasure:
Rich the treasure,
Sweet the pleasure,
Sweet is pleasure after pain.
Bacco, sempre bello e giovane,
bevendo gioioso diede il primo ordine.
Le benedizioni di Bacco sono un tesoro,
bere è il piacere del soldato:
ricco il tesoro,
dolce il piacere,
dolce è il piacere dopo il dolore.
Le benedizioni di Bacco sono un tesoro,
bere è il piacere del soldato:
ricco il tesoro,
dolce il piacere,
dolce è il piacere dopo il dolore.
10 - RECITATIVO (Tenore)
Sooth'd with the sound, the king grew vain;
Fought all his battles o'er again;
And thrice he routed all his foes,
and thrice he slew the slain!
The master saw the madness rise,
His glowing cheeks, his ardent eyes;
And while he Heav'n and earth defy'd,
Chang'd his hand, and check'd his pride.
Questo canto aumentò la vanità del re;
combattè tutte le sue battaglie di nuovo
e ancora fece fuggire tutti i suoi avversari,
e ancora uccise i nemici!
Il maestro vide irradiarsi un alone di follia
sulle sue guance raggianti e i suoi occhi ardenti;
e mentre Paradiso e terra si sfidavano,
cambiò la sua musica controllando così il suo orgoglio.
11 - RECITATIVO ACCOMPACNATO (Soprano)
He chose a mournful Muse,
Soft pity to infuse.
Scelse una dolorosa musa,
per ridestare pene nascoste.
12 - ARIA (Soprano)
He sung Darius great and good,
By too severe a fate,
Fall'n from his high estate,
And welt'ring in his blood:
Deserted at his utmost need,
By those his former bounty fed,

On the bare earth expos'd he lies,
Without a friend to close his eyes.
Cantò di Dario grande e buono,
dal destino troppo severo,
il quale deposto dal proprio trono
finì nel sangue
abbandonato nel momento del bisogno
da coloro che prima avevano goduto della sua
[generosità.
Sulla desolata terra giace esposto agli elementi,
senza un amico a chiudergli gli occhi.
13 - RECITATIVO ACCOMPACNATO (Soprano)
With downcast looks the joyless victor sate,
Revolving in his alter'd soul,
The various turns of chance below,
And, now and then, a sigh he stole,
And tears began to flow.
Ha l'aspetto abbattuto il sazio vincitore, senza gioia,
nella sua anima inquieta si rincorrono
le mutevolezze del destino,
e, ora e poi, un sospiro rubò,
e le lacrime iniziarono a scorrere.
14 - CORO
Behold Darius, great and good,
Fall'n, fall'n, fall'n, fall'n, welt'ring in his blood;
On the bare earth expos'd he lies,
Without a friend to close his eyes.
Ecco Dario, grande e buono,
cadendo, cadendo, cadendo, cadendo, finì nel sangue.
Sulla desolata terra giace,
senza un amico a chiudergli gli occhi.
15 - RECITATIVO (Tenore)
The mighty master smil'd to see
That love was in the next degree
Twas but a kindred sound to move,
For pity melts the mind to love:
Il potente maestro sorrise nell'osservare
che sarebbe stato l'amore il prossimo passo
Era solo un dolce suono a muoverlo,
per compassione sciolse la mente verso l'amore:
16 - ARIOSO (Soprano)
Softly sweet, in Lydian measures,
Soon he sooth'd his soul to pleasures.
Sotto l'effetto della morbida dolcezza della tonalità lidia
presto lasciò andare la propria anima ai piaceri.
17 - ARIA (Soprano)
War, he sung, is toil and trouble,
Honour but an empty bubble,
Never ending, still beginning,
Fighting still, and still destroying.
If the world be worth thy winning,
Think, oh think it worth enjoying,
Lovely Thais sits beside thee,
Take the good the Gods provide thee.
War he sung... (da capo)
La guerra, cantò, è ardua e faticosa,
l'onore è solo una bolla vuota,
mai finirà, ancora sta ricominciando,
ci sarà ancora da combattere, ancora da distruggere.
Pensa se il mondo merita la vittoria,
oh pensa, merita il piacere.
La graziosa Thais seduta a fianco,
prende ciò che di buono gli dei le regalano.
Guerra cantò... (da capo)
18a - CORO
The many rend the skies,
with loud applause;
So love was crown'd,
but music won the cause.
La moltitudine lacera i cieli,
con rumorosi applausi;
così l'amore fu incoronato,
ma la musica vinse la causa.
19 - ARIA (Soprano)
The Prince, unable to conceal his pain,
Gaz'd on the fair,
Who caus'd his care;
And sigh'd and look'd, sigh'd and look'd,
Sigh'd and look'd, and sigh'd again:
At length with love and wine at once oppress'd,
The vanquish'd victor sunk upon her breast.
The Prince... (da capo)
Il Principe, incapace di nascondere il proprio dolore,
pose lo sguardo sulla bellezza,
causa del proprio dilemma.
E sospirò e guardò, e sospirò e guardò
sospirò e guardò, e sospirò ancora:
alla fine, oppresso dall'amore e dal vino
lo sconfitto vincitore affondò nel petto di lei.
Il Principe... (da capo)
18b - CORO
The many rend the skies,
with loud applause;
So love was crown'd,
but music won the cause.
La moltitudine lacera i cieli,
con rumorosi applausi;
così l'amore fu incoronato,
ma la musica vinse la causa.

SECONDA PARTE
20. RECITATIVO ACCOMPACNATO (Tenore) E CORO
Now strike the golden lyre again,
A louder yet - and yet a louder strain!
Break his bands of sleep asunder,
And rouse him, like a rattling peal of thunder.
Break his bands of sleep asunder,
And rouse him, like a rattling peal of thunder.
Hark, hark! - the horrid sound
Has rais'd up his head,
As awak'd from the dead,
And amaz'd, he stares around.
Ora pizzica di nuovo la lira dorata,
con un suono ancora più forte e uno stridio più forte!
Rompi le fasce che lo tengono addormentato
e sveglialo, come la scossa rimbombante del tuono.
Rompi le fasce che lo tengono addormentato
e sveglialo, come la scossa rimbombante del tuono.
Ascolta, ascolta! - il terribile suono.
Ha alzato la testa,
come risvegliato dalla morte,
e sbalordito, si guarda intorno.
21 - ARIA (Basso)
Revenge, revenge, Timotheus cries,
See the furies arise,
See the snakes that they rear,
How they hiss in their hair,
And the sparkles that flash from their eyes!
Behold a ghastly band,
Each a torch in his hand!
Those are Grecian ghosts,
that in battle were slain,
And unbury'd, remain
Inglorious on the plain.
Revenge... (da capo)
Vendetta, vendetta, piange Timoteo,
vede le furie comparire
vede i serpenti che loro allevano,
come sibilano nei loro capelli,
e le scintille che appaiono dai loro occhi!
Ecco una orribile schiera,
ognuno con una fiaccola in mano!
Questi sono fantasmi greci,
che furono uccisi in battaglia,
E mai sepolti, restano
senza gloria sulla pianura.
Vendetta... (da capo)
22 - RECITATIVO ACCOMPAGNATO (Tenore)
Give the vengeance due
To the valiant crew:
Behold how they toss their torches on high,
How they point to the Persian abodes,
And glitt'ring temples of their hostile gods!
Dai loro la vendetta che meritano,
ai compagni valorosi.
Guarda come alzano le loro fiaccole in alto,
come si dirigono verso ì domicili Persiani,
e fan luccicare i templi dei loro dèi ostili!
23 - ARIA (Tenore)
The princes applaud with a furious joy;
And the king seiz'd a flambeau, with zeal to destroy.
I principi applaudono con gioia furiosa,
e il re prende le torce accese con zelo distruttivo.
24 - ARIA (Soprano) E CORO
Thais led the way,
To light him to his prey;
And like another Helen, fir'd another Troy.
The princes applaud with a furious joy;
And the king seiz'd a flambeau, with zeal to destroy.
Thais si fece strada
per indirizzarlo verso quella preda,
e come un'altra Elena, incendiò[un'altra Troia.
I principi applaudono con gioia furiosa,
e il re prende le torce accese con zelo distruttivo.
25 - RECITATIVO ACCOMPAGNATO (Tenore) E CORO
Thus long ago,
Ere heaving bellows learn'd to blow,
While organs yet were mute,
Timotheus to his breathing flute,
And sounding lyre,
Could swell the soul to rage, or kindle soft desire.

At last divine Cecilia came,
Inventress of the vocai frame;
The sweet enthusiasts from her sacred store,
Enlarg'd the former narrow bounds,
And added length to solemn sounds,
With Nature's mother-wit, and arts unknown before.
Così era tempo fa
prima che i mantici imparassero a soffiare,
quando gli organi erano ancora muti.
Vi era Timoteo col suo flauto che respira
e la lira risonante,
lui poteva portare l'anima alla rabbia, e addolcire lievi
[desideri.
Ma alla fine la divina Cecilia arrivò,
creatrice della struttura vocale,
aprì con entusiasmo ì suoi sacri tesori
che allargarono i confini una volta angusti,
e aggiunsero lunghezza ai suoni solenni,
con il volere di Madre Natura, con arti prima
[sconosciute.
26 - RECITATIVO (Tenore, Basso)
Let old Timotheus yield the prize,
Or both divide the crown;
He rais'd a mortal to the skies,
She drew an angel down.
Lascia che il vecchio Timoteo abbia il premio,
o che entrambi dividano la corona:
lui ha innalzato un mortale ai cieli
lei ha portato giù un angelo.
27. CORO
Let old Timotheus yield the prize,
Or both divide the crown;
He rais'd a mortal to the skies,
She drew an angel down.
Lascia che il vecchio Timoteo abbia il premio,
o che entrambi dividano la corona:
lui ha innalzato un mortale ai cieli
lei ha portato giù un angelo.
CONCERTO PER ORGANO E ORCHESTRA, op. 4 n. 1 HWV 289
28 - CORO
Your voices tune, and raise them high
Till th'echo from the vaulted sky
The blest Cecilia's name;
Music to Heav'n and her we owe,
The greatest blessing that's below;
Sound loudly then her fame:
Let's imitate her notes above,
And may this evening ever prove,
Sacred to harmony and love.
Si elevi l'armonia delle vostre voci
finché risuoni l'eco dalla volta del cielo
del benedetto nome di Cecilia;
La Musica in Paradiso: le siamo debitori
della più grande benedizione;
Risuona a gran voce la sua fama:
imitiamo le sue note
e possa questa sera per sempre rimanere
sacra all'armonia e all'amore.


(1) Testo tratto dal programma di sala del Concerto dell'Accademia di Santa Cecilia,
Roma, Auditorium Parco della Musica, 19 Aprile 2008

I testi riportati in questa pagina sono tratti, prevalentemente, da programmi di sala di concerti e sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note.
Ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.

Ultimo aggiornamento 12 settembre 2014
html validator  css validator


Questo testo è stato prelevato sul sitohttp://www.flaminioonline.it. ed è utilizzabile esclusivamente per fini di consultazione e di studio.
Le guide all'ascolto sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note e quindi ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.