Glossario



Dietro l'orme fugaci (Armida abbandonata), HWV 105

Cantata per soprano, archi e basso continuo

Musica:
Georg Friedrich Händel
Testo: autore ignoto
  1. Dietro l'orme fugaci (re minore)
    Recitativo per soprano, 2 violini e basso continuo
  2. Ah! crudele e pur ten vai - Adagio (fa maggiore)
    Aria per soprano e basso continuo
  3. Per te mi struggo
    Recitativo per soprano e basso continuo
  4. O voi dell'incostante e procelloso (sol minore)
    Recitativo per soprano, 2 violini e basso continuo
  5. Venti, fermate (do minore)
    Aria per soprano, 2 violini e basso continuo
  6. Ma che parlo, che dico?
    Recitativo per soprano e basso continuo
  7. In tanti affanni miei assistimi almen - Siciliana (sol minore)
    Aria per soprano, 2 violini e basso continuo
Organico: soprano, 2 violini, basso continuo
Composizione: 1707
Edizione: Deutsche Händelgesellschaft, Lipsia, 1888

Guida all'ascolto (nota 1)

Il mito moderno, di derivazione tassiana, di Armida abbandonata è soggetto della cantata omonima, strumentata per l'organico minimo di due violini e basso, impiegato tuttavia con fantasia inesausta e chiamato a collaborare all'alta espressività di questa cantata, destinata probabilmente alla Durastanti e trascritta dallo stesso Bach. Nella corona di tre arie e ben due recitativi accompagnati Händel modula tutta la gamma delle reazioni dell'amante tradita - già nel 1711 il medesimo personaggio ritornerà nel Rinaldo, ma rinnoverà l'impresa anche trent'anni più tardi con la figura operistica di Alcina - che trascorre già nel recitativo d'apertura dalla concitazione allo sgomento, sfrutta il topos barocco del lamento, sfoga furibonda la sete di vendetta scopre infine, in una splendida siciliana in sol minore, tutta la fragilità del suo dolore. Esibisce insomma una profondità di sentire propria delle cantate händeliane destinate a figure femminili, nota Ellen T. Harris, autorevole specialista di questo repertorio.

Raffaele Mellace

Testo della cantata

Armida abbandonata

N. 1 - Recitativo accompagnato

Dietro l'orme fugaci
del guerrier che gran tempo
in lascivo soggiorno ascoso avea,
Armida abbandonata il pie movea;
e poi che vide al fine
che l'oro del suo crine,
i vezzi, i sguardi, i preghi
non han forza che leghi
il fuggitivo amante,
fermò le stanche piante,
e assisa sopra un scoglio,
colma di rio cordoglio,
a quel leggiadro abete
che il suo ben le rapia le luci affisse;
piangendo e sospirando così disse:

N. 2 - Aria

Ah, crudele, eppur ten vai,
e mi lasci in preda al duolo,
eppur sai che sei tu solo
il diletto del mio cor.
Come, ingrato, e come puoi
involare a questo sen
il seren de' lumi tuoi,
se per te son tutta ardor?

N. 3 - Recitativo

Per te mi struggo, infido,
per te languisco, ingrato;
Ah, pur lo sai che sol da tuoi bei rai
per te piagato ho il seno,
eppur tu m'abbandoni, infido amante.

N. 4 - Recitativo accompagnato

O voi, dell'incostante
e procelloso mare orridi mostri,
dai più profondi chiostri
a vendicarmi uscite,
e contro quel crudel incrudelite.
Sì, sia vostro il vanto
e del vostro rigore
un mostro lacerar di voi maggiore.
Onde, venti, che fate?
Che voi noi sommergete? Ah! No, fermate.

N. 5 - Aria

Venti, fermate sì,
noi sommergete, no;
è ver che mi tradì,
ma pur l'adoro.
Onde crudeli, no,
non l'uccidete;
è ver che mi sprezzò,
ma è il mio tesoro.

N. 6 - Recitativo

Ma che parlo, che dico?
Ah, ch'io vaneggio,
e come amar potrei un traditore,
infelice mio core?
Rispondi, o dio, rispondi!
Ah! che tu ti confondi,
dubbioso e palpitante,
vorresti non amare, e vivi amante.
pezza quel laccio indegno
che tiene avvinto ancor gli affetti tuoi,
Che fai, misero cor? Ah, tu non puoi.

N. 7 - Aria

In tanti affanni miei
assistimi almen tu,
nume d'amore.
E se pietoso sei,
fa' ch'io non ami
più quel traditore.


(1) Testo tratto dal libretto inserito nel CD allegato al n. 217 della rivista Amadeus

I testi riportati in questa pagina sono tratti, prevalentemente, da programmi di sala di concerti e sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note.
Ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.

Ultimo aggiornamento 24 luglio 2017
html validator  css validator


Questo testo è stato prelevato sul sito http://www.flaminioonline.it. ed è utilizzabile esclusivamente per fini di consultazione e di studio.
Le guide all'ascolto sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note e quindi ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.