Glossario



La lugubre gondola, S 134

Seconda versione - Trascrizione per violoncello e pianoforte

Musica:
Franz Liszt
Organico: violoncello, pianoforte
Composizione: 1882 - 1883
Edizione: Editio Musica, Budapest, 1974

Vedi a R 81b la versione originale per pianoforte

Guida all'ascolto (nota 1)

Una gondola funebre scivola lentamente sulle acque di Venezia, trasportando un feretro verso il luogo del riposo finale: da questo sogno che fece Liszt verso la fine del 1882 nacque il brano intitolato La lugubre gondola, del quale esistono due versioni pianistiche, una per violoncello e pianoforte e una per violino e pianoforte. Qualche settimana dopo, il 13 febbraio 1883, moriva, proprio a Venezia, Richard Wagner e il macabro sogno di Liszt, nonché la sua realizzazione musicale, assumevano così la dimensione di una premonizione. Ciò che sorprende maggiormente di questa tarda composizione è il linguaggio estremamente moderno; se già opere come L'Arbre de Noel e Les jeux d'eau à la Villa d'Este prefiguravano l'impressionismo, con La lugubre gondola la ricerca di Liszt si spinge ben oltre, preannunciando l'atonalità e la politonalità. La densità armonica e l'intensa emotività di questo breve pezzo rimandano chiaramente ad una della pagine che aprono lo sguardo sulla modernità: il preludio del Tristano e Isotta di Wagner. Premonizioni a parte, Liszt crea un'atmosfera elegiaca di rara intensità e commozione, riflesso evidente di una perdita particolarmente sentita.

Fabrizio Scipioni


(1) Testo tratto dal programma di sala del Concerto dell'Accademia di Santa Cecilia,
Roma, Auditorium Parco della Musica, 25 febbraio 2011

I testi riportati in questa pagina sono tratti, prevalentemente, da programmi di sala di concerti e sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note.
Ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.

Ultimo aggiornamento 9 luglio 2016
html validator  css validator


Questo testo è stato prelevato sul sito http://www.flaminioonline.it. ed è utilizzabile esclusivamente per fini di consultazione e di studio.
Le guide all'ascolto sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note e quindi ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.