Glossario



Die Zelle in Nonnenwerth, S 382

Trascrizione per violino o violoncello e pianoforte

Musica:
Franz Liszt
Organico: violino o violoncello, pianoforte
Composizione: 1883 circa
Edizione: Tonger, Colonia, 1883

Vedi a S 274/2 la versione originale per voce e pianoforte

Guida all'ascolto (nota 1)

La partitura di Die Zelle in Nonnenwerth (1880 ca., letteralmente La cella a Nonnenwerth) è una trascrizione per violoncello e pianoforte dell'omonimo Lied scritto molti anni prima su testo di Felix Lichnowsky. Liszt ne fece anche un'arrangiamento per pianoforte ed uno per violino e pianoforte. Nonnenwerth è una piccola isola sul fiume Reno dove il compositore passò le vacanze estive tra il 1841 e il 1843; il convento era stato trasformato in un piccolo albergo spartano, ideale per un ritiro estivo e suggestivo a tal punto da lasciare una traccia indelebile sull'autore. Sia nella versione originale sia nella trascrizione, Die Zelle in Nonnenwerth ha un forte impatto emotivo e riesce a comunicare il senso di mistero e solitudine che certamente si respirava sull'isola.

Fabrizio Scipioni


(1) Testo tratto dal programma di sala del Concerto dell'Accademia di Santa Cecilia,
Roma, Auditorium Parco della Musica, 25 febbraio 2011

I testi riportati in questa pagina sono tratti, prevalentemente, da programmi di sala di concerti e sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note.
Ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.

Ultimo aggiornamento 9 luglio 2016
html validator  css validator


Questo testo è stato prelevato sul sito http://www.flaminioonline.it. ed è utilizzabile esclusivamente per fini di consultazione e di studio.
Le guide all'ascolto sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note e quindi ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.