Glossario



Erinnerung (Rimembranza)

lied per voce e pianoforte

Musica: Gustav Mahler
Testo: Richard Leander
Organico: voce, pianoforte
Composizione: 1880 - 1883
Prima esecuzione: Budapest, Magyar Királyi Operaház (Teatro Reale Ungherese dell'Opera), 13 novembre 1889
Edizione: Lieder und Gesänge, vol. I, Schott, Magonza, 1892

Testo (nota 1)

ERINNERUNG

Es wecket meine Liebe
die Lieder immer wieder!
Es wecken meine Lieder
der Liebe immer wieder!
Die Lippen, die da träumen
von deinen heissen Küssen,
in Sang und Liedesweisen
von dir sie tönen müssen!
Und wollen die Gedanken
der Liebe sich entschlagen,
so kommen meine Lieder
zu mir mit Liebesklagen!
So halten mich in Banden
die Beiden immer wieder!
Es weckt das Lied die Liebe!
Die Liebe weckt die Lieder!
RICORDO

Il mìo amore ridesta
ancora e sempre i canti:
i miei canti ridestano
l'amore, ancora e sempre!
Le labbra, ora sognanti
i tuoi ardenti baci,
in melodie e in canti
di te empion lor voci!
E se i pensieri mirano
a guarir dall'amore,
quel che i miei canti ispira
è lamento d'amore!
Canti e amor sempre e ancora
mi tengon prigioniero!
Il canto desta amore:
desta i canti l'amore!
(traduzione di Quirino Principe)


(1) Testo tratto dal programma di sala del Concerto dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia,
Roma, Auditorio di via della Conciliazione, 12 maggio 2000

I testi riportati in questa pagina sono tratti, prevalentemente, da programmi di sala di concerti e sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note.
Ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.

Ultimo aggiornamento 7 ottobre 2015
html validator  css validator


Questo testo è stato prelevato sul sito http://www.flaminioonline.it ed è utilizzabile esclusivamente per fini di consultazione e di studio.
Le guide all'ascolto sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note e quindi ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.