Glossario



Hexenlied, op. 8 n. 8 (MWV K33)

Lied in sol minore per voce e pianoforte

Musica:
Felix Mendelssohn-Bartholdy
Testo: L. Holty
Organico: voce, pianoforte
Composizione: 1827
Edizione: Schlesinger, Berlino, 1828

Testo (nota 1)

Hexenlied

Die Schwalbe fliegt, der Frühling siegt
und spendet uns Blumen zum Kranze:
bald huschen wir leis aus der Tür
und fliegen zum prächtigen Tanze.
Ein schwarzer Bock, ein Besenstock,
die Ofengabel, der Wocken
reisst uns geschwind,
wie Blitz und Wind,
durch sausende Lüfte zum Brocken;

Um Beelzebub tanzt unser Trupp
und küsst ihm die kralligen Hände,
ein Geisterschwarm fasst uns beim Arm
und schwinget im Tanzen die Brände!
Und Beelzebub verheisst dem Trupp
der Tanzenden Gaben auf Gaben:
sie sollen schön in Seide gehn
und Töpfe voll Goldes sich graben.

Ein Feuerdrach umflieget das Dach
und bringet uns Butter und Eier.
Die Nachbarn dann sehn die Funken wehn
und schlagen ein Kreuz vor dem Feuer.
Die Schwalbe fliegt, der Frühling siegt,
die Blumen erblühen zum Kranze.
Bald huschen wir leis aus der Tür,
juchheissa zum prächtigen Tanze.
Canto delle streghe

La rondine vola, la primavera esplode
e ci porta fiori per le ghirlande
presto usciremo all'aperto silenziosamente
per andare allo splendido ballo.
Un nero ariete, un bastone di scopa,
una forca da stufa
ci trasporteranno veloci
come il lampo e il vento attraverso l'aria sibilante fino al Brocken.

Intorno a Belzebù balla il nostro gruppo
e bacia le sue mani artigliate!
Un nugolo di spiriti ci prende per il braccio
e agita nel ballo i fuochi!
E Belzebù destina
ai danzatori doni e doni,
fa che si adornino di sete
e raccolgano oro a piene mani.

Un drago di fuoco vola intorno al tetto
e ci porta burro e uova;
allora i vicini vedono le scintillee si
segnano con la croce davanti al focolare.
La rondine vola, la primavera esplode
e ci porta fiori per le ghirlande
presto usciremo all'aperto silenziosamente
per andare allo splendido ballo.


(1) Testo tratto dal programma di sala del Concerto dell'Accademia Filarmonica Romana,
Roma, Teatro Olimpico, 19 gennaio 1977

I testi riportati in questa pagina sono tratti, prevalentemente, da programmi di sala di concerti e sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note.
Ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.

Ultimo aggiornamento 5 gennaio 2016

html validator  css validator


Questo testo è stato prelevato sul sito http://www.flaminioonline.it ed è utilizzabile esclusivamente per fini di consultazione e di studio.
Le guide all'ascolto sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note e quindi ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.