Glossario
Guida all'ascolto



Sinfonia n. 2 "Lobgesang" (Canto di lode)

per soli, coro, orchestra e organo, op. 52 (MWV A18)

Testo delle parti vocali (nota 1)

n. 2 - CORO
Alles, was Odem hat, lobe den Herrn!
Halleluja, lobe den Herrn.

Lobt den Herrn mit Saitenspiel,
lobt ihn mit eurem Liede.
Und& alles Fleisch lobe seinen heiligen Namen.
Alles, was Odem hat, lobe den Herrn.
Tutto ciò che ha respiro lodi il Signore!
Alleluia, lodi il Signore.

Lodate il Signore con suoni di archi,
lodatelo con il vostro canto!
E tutta la Natura lodi il suo santo nome.
Tutto ciò che ha respiro lodi il Signore.
SOPRANO E CORO FEMMINILE
Lobe den Herrn, meine Seele, und was in mir ist,
seinen heiligen Namen!
Und vergiss nicht, was er dir Gutes getan!
Loda il Signore, tu, anima mia,
e tutto l'essere che è in me lodi il suo santo nome!
E non dimenticare tutto il bene che ti ha fatto!
n. 3 - TENORE (Recitativo)
Saget es, die ihr erlöst seid durch den Herrn,
die er aus der Not errettet hat,
aus schwerer Trübsal, aus Schmach und Banden,
die ihr gefangen im Dunkel wAret,
alle, die er erlöst hat aus der Not:
Saget es! Danket ihm und rühmet seine Güte!
Ditelo voi che siete stati redenti dal Signore,
voi che Egli ha salvato dalla miseria,
da grave smarrimento, dall'onta e dalle catene,
voi che eravate prigionieri delle tenebre,
voi che Egli ha riscattato dalla miseria:
ditelo voi! Rendetegli grazie ed esaltate la sua Bontà!
(Aria)
Er zählet uns're Tränen in der Zeit der Not,
er tröstet die Betrübten mit seinem Wort.
Egli conta le nostre lacrime nel tempo della miseria,
Egli consola gli afflitti con la sua parola.
n. 4 - CORO
Sagt es, die ihr erlöset seid
von dem Herrn aus aller Trübsal.
Er zählet uns're Tränen in der Zeit der Not
Ditelo voi, che il Signore ha liberato
da ogni smarrimento.
Egli conta tutte le nostre lacrime
nel tempo della miseria.
n. 5 - SOPRANO E CORO
Ich harrete des Herrn und er neigte sich zu mir
und hörte mein Fleh'n.
Wol dem, der seine Hoffnung setzt auf den Herrn!
Wohl dem, der seine Hoffnung setzt auf ihn!
Io aspettavo il Signore ed Egli si è chinato su me e ha ascoltato la mia supplica.
Beato colui che ripone la sua speranza nel Signore! Beato colui che ripone la sua speranza nel Signore!
n. 6 - TENORE
Stricke des Todes hatten uns umfangen
und Angst der Hölle hatte uns getroffen.,
wir wandelten in Finsternis.
Er aber spricht: Wache auf!
Wache auf, der du schläfst,
stehe auf von den Toten,
ich will dich erleuchten!
Wir riefen in der Finsternis:
Hüter, ist die Nacht bald hin?
Der Hüter aber sprach:
Wenn der Morgen schon kommt,
so wird es doch Nacht sein;
wenn ihr schon fraget,
so werdet ihr doch wieder kommen
und wieder fragen:
Hüter ist die Nacht bald hin?
I lacci della morte ci avevano avvinto
e l'angoscia dell'inferno s'era impossessata di noi,
noi andavamo errando nelle tenebre.
Ma Egli ha detto: Su destati!
Destati tu che dormi,
risorgi dai morti,
io voglio illuminarti!

Noi vivevamo nelle tenebre:
custode, la notte è presto passata?
Ma il custode disse:
Anche se il mattino sta per venire,
pure sarà notte;
se già lo domandate, allora pure tornerete
a chiederlo ancora:
custode, la notte sta presto per passare?
SOPRANO (Recitativo)
Die Nacht ist vergangen. La notte è passata
n. 7 - CORO
Die Nacht ist vergangen,
der Tag aber herbeigekommen.
So lasst uns ablegen die Werke der Finsternis
und anlegen die Waffen des Lichts,
und ergreifen die Waffen  des Lichts!
La notte è passata,
il giorno è dunque spuntato.
Deponiamo allora le opere della notte
e indossiamo le armi della luce,
e impugniamo le armi della luce!
n. 8 - CORALE
Nun danket alle Gott mit Herzen, Mund und Händen,
der sich in aller Not will gnädig zu uns wenden,
der so viel Gutes tut;
von Kindesbeinen an uns hielt in seiner Hut,
und allen wohlgetan.


Lob, Ehr'und Preis sei Gott, dem Vater und dem Sohne und seinem heil'gen Geist im höchsten Himmelstrone.
Lob dem dreiein'gen Gott, der Nacht und Dunkel schied von Licht und Morgenrot: Ihm danket unser Lied.
Ringraziate ora tutti Dio con il cuore, la bocca, le mani,
Dio che, in ogni nostra necessità, benigno si rivolge a noi
e che compie tante cose buone;
sin da quando eravamo infanti Egli ci ha vegliato, facendo a tutti del bene.

Lode, onore e gloria a Dio, al Padre e ai Figlio
e al Suo Santo Spirito sul più alto trono dei cieli.
Lode a Dio, Uno e Trino, che ha separato la notte e il buio
dalla luce e dall'aurora: a Luì renda grazie il nostro canto.
n. 9 - TENORE E SOPRANO
Drum sing'ich mit meinem Liede
ewig dein Lob, du treuer Gott!
Und danke dir für alles Gute, das du mir getan!
Und wandl'ich in Nacht und tiefem Dunkel,
und die Feinde umher stellen mir nach:
so rufe ich an den Namen des Herrn,
und er errettet mich nach seiner Güte.
Drum sing ich mit meinem Liede
ewig dein Lob, du treuer Gott!
Und wandl'ich in Nacht, so ruf ich deinen Namen an,
ewig, du treuer Gott.
Perciò io canto con la mia voce
la tua lode eterna, o Dio fedele!
E ti ringrazio per tutto il bene che mi hai fatto!
E se vado errando nella notte e nel profondo buio,
e se i nemici tutt'intorno mi insidiano,
io invoco il nome del Signore,
ed Egli, per la sua bontà, mi salva.
Perciò io canto con la mia voce
la tua lode eterna, o Dio fedele!
E se vado errando nella notte, invoco allora il tuo nome, eternamente, o fedele Iddio.
n. 10 - CORO FINALE
Ihr Völker, 'bringet her dem Herrn Ehre und Macht! Ihr Könige, bringet her dem Herrn Ehre und Macht! Die Erde bringe her dem Herrn Ehre und Macht!
Der Himmel bringe her dem Herrn Ehre und Macht!

Alles danke dem Herrn!
Danket dem Herrn und rühmt seinen Namen
und preiset seine Herrlichkeit!

Alles, was Odem hat, lobe den Herrn,
Halleluja, lobe den Herrn!
Orsù o popoli, apprestate al Signore onore e potenza!
Orsù o re, apprestate al Signore onore e potenza!
La terra appresti al Signore onore e potenza!
Il cielo appresti al Signore onore e potenza!

Tutto ringrazi il Signore!
Ringraziate il Signore e celebrate il suo nome
ed esaltate la sua magnificenza!

Tutto ciò che ha respiro lodi il Signore,
Alleluia, lodi il Signore!
(Traduzione di Luigi Bellingardi)


(1) Testo tratto dal programma di sala del Concerto dell'Accademia di Santa Cecilia,
Roma, Auditorio di via della Conciliazione, 29 Ottobre 1972

I testi riportati in questa pagina sono tratti, prevalentemente, da programmi di sala di concerti e sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note.
Ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.

Ultimo aggiornamento 23 marzo 2016
html validator  css validator


Questo testo è stato prelevato sul sito http://www.flaminioonline.it ed è utilizzabile esclusivamente per fini di consultazione e di studio.
Le guide all'ascolto sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note e quindi ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.