Glossario



Cinéma-fantaisie, op. 58b

per violino e orchestra dal balletto Le boeuf sur le toit, op. 58

Musica:
Darius Milhaud
Organico: violino solista, 2 flauti, 2 oboi, 2 clarinetti, 2 fagotti, 2 corni, 2 trombe, trombone, grancassa, tamburello, chitarra, archi
Composizione: Aix-en-Provence, 1919
Prima esecuzione: Parigi, 21 ottobre 1920
Edizione: Editions Max Eschig, Parigi
Dedica: René Benedetti

Esiste anche la riduzione per violino e pianoforte

Guida all'ascolto (nota 1)

L'anno di composizione di questo variopinto rondò orchestrale su temi popolari brasiliani è il 1919. Milhaud lo compose al suo rientro in Francia dopo i due anni passati a Rio de Janeiro come funzionario d'ambasciata, accanto a Claudel. La derivazione folclorica del materiale tematico e ritmico in gioco è scoperta e il tratto popolaresco è reso vieppiù scanzonato e pungente dall'impiego della politonalità. L'andamento dominante è quello del tango, mentre la dinamica che governa il tutto è rapsodica. Milhaud, originariamente, intese questo brano come musica di accompagnamento per un film di Charlie Chaplin. Anche il balletto concepito da Cocteau su questa musica, del resto, è più che altro una pantomima, in cui si scatenano acrobati e personaggi vari, un popolo multicolore, folle e grottesco, ora cinico, ora languido, di cui il celebre locale - battezzato appunto Le Boeuf sur le Toit - offriva, nella Parigi del 1920, un curioso spaccato. Esso venne rappresentato il 21 febbraio 1920, con le scene di Dufy e i costumi di Fauconnet, alla Comédie des Champs-Elyseées, ottenendo trionfali accoglienze.

Le boeuf sur le toit conosce anche una versione da concerto (op. 58 b) intitolata Cinéma-fantaisie, che comporta la maggiore accentuazione di una parte solistica del primo violino, oltre all'aggiunta di una chitarra nell'organico orchestrale. La versione da concerto fu presentata, sempre a Parigi, il 21 ottobre dello stesso 1920, sotto la direzione di W. Golschmann.


(1) Testo tratto dal Repertorio di Musica Classica a cura di Pietro Santi, Giunti Gruppo Editoriale, Firenze, 2001

I testi riportati in questa pagina sono tratti, prevalentemente, da programmi di sala di concerti e sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note.
Ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.

Ultimo aggiornamento 27 ottobre 2017
html validator  css validator


Questo testo è stato prelevato sul sito http://www.flaminioonline.it. ed è utilizzabile esclusivamente per fini di consultazione e di studio.
Le guide all'ascolto sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note e quindi ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.