Glossario



Qui rise, o Tirsi, SV 113

a 5 voci col basso continuo concertato

Musica:
Claudio Monteverdi
Testo: Giovan Battista Marino
Organico: 2 soprani, contralto, tenore, basso, basso continuo concertato
Edizione: in Il Sesto Libro de Madrigali, Ricciardo Amadino, Venezia, 1614

Testo (nota 1)

Qui rise, o Tirsi
concertato

Qui rise, o Tirsi, e qui ver me rivolse
le due stelle d'amor la bella Clori;
qui per ornarmi il crin, de' più bei fiori
al suon de le mie canne un grembo colse.
O memoria felice o lieto giorno
qui l'angelica voce e le parole
ch 'umiliaro i più superbi Tori;
Qui le grazie scherzar vidi, e gli amori
quando le chiome d'or sparte raccolse.
O memoria felice o lieto giorno.
Qui con meco s'assise e qui mi cinse
del caro braccio il fianco, e dolce intorno
stringendomi la man, l'alma mi strinse.
Qui d'un bacio ferimmi, e'l viso adorno
di bel vermiglio vergognando tinse.
O memoria felice o lieto giorno.

(Sesto Libro de Madrigali)


(1) Testo tratto dal programma di sala del Concerto dell'Accademia Filarmonica Romana,
Roma, Palazzo Pamphilj, 14 maggio 2006

I testi riportati in questa pagina sono tratti, prevalentemente, da programmi di sala di concerti e sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note.
Ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.

Ultimo aggiornamento 6 dicembre 2015
html validator  css validator


Questo testo è stato prelevato sul sito http://www.flaminioonline.it. ed è utilizzabile esclusivamente per fini di consultazione e di studio.
Le guide all'ascolto sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note e quindi ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.