Glossario



Quartetto per archi n. 6 in si bemolle maggiore, K 159

Musica: Wolfgang Amadeus Mozart 
  1. Andante (si bemolle maggiore)
  2. Allegro (sol minore)
  3. Rondò. Allegro grazioso (si bemolle maggiore)
Organico: 2 violini, viola, violoncello
Composizione: Milano, febbraio 1773
Edizione: Artaria, Vienna 1792

Guida all'ascolto (nota 1)

Nel Quartetto KV 159 è singolare l'ordine dei movimenti. Apre un tranquillo Andante dove emergono anzitutto la naturale eloquenza del primo gruppo tematico, il cui periodo iniziale vede l'assenza del violino primo, e l'accurato ordito dello sviluppo, basato sull'elaborazione del secondo gruppo tematico. E' quindi la volta di un impetuoso ed elaborato Allegro in minore, animato da capo a fondo da una pulsione febbrile e a tratti quasi demoniaca, riscontrabile nell'esteso primo gruppo tematico come nel secondo e nel gruppo cadenzale; alle generose dimensioni dell'esposizione fa riscontro uno sviluppo piuttosto compresso, basato su elementi del gruppo tematico principale. Il finale, Allegro grazioso, è uno spiritoso rondò con quattro episodi e una particolarità formale da segnalare: anziché essere ritornellate come le precedenti, la terza e la quarta apparizione del tema sono seguite da una variazione.

Cesare Fertonani


(1) Testo tratto dallo speciale della rivista Amadeus, Ottobre 1995


I testi riportati in questa pagina sono tratti, prevalentemente, da programmi di sala di concerti e sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note.
Ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.

Ultimo aggiornamento 13 agosto 2014
html validator  css validator


Questo testo è stato prelevato sul sito http://www.flaminioonline.it ed è utilizzabile esclusivamente per fini di consultazione e di studio.
Le guide all'ascolto sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note e quindi ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.