Glossario



Sinfonia n. 44 in re maggiore, K1 81 (K6 73l)

Musica: Wolfgang Amadeus Mozart
  1. Allegro (re maggiore)
  2. Andante (sol maggiore)
  3. Allegro molto (re maggiore)
Organico: 2 oboi, 2 corni, archi
Composizione: Roma, 25 Aprile 1770

Guida all'ascolto (nota 1)

Sebbene generalmente accettata tra le opere autentiche di Mozart anche in virtù del livello qualitativo, la Sinfonia KV 81 (73l) lascia comunque margini di incertezza riguardo la sua paternità: non è del tutto escluso che il vero autore della composizione possa essere il padre di Mozart, Leopold. Se è effettivamente opera di Wolfgang, la sinfonia è stata terminata a Roma il 25 aprile 1770. L'Allegro iniziale declina lo schema formale senza ritornelli che prevede a chiusa dell'esposizione un pomposo gruppo cadenzale e come parte centrale, in luogo di un vero sviluppo, una sezione divagante, qui armonicamente statica (si svolge interamente su note di pedale) e segnata da contrasti di piano e di forte. Il movimento più avvincente è certo l'Andante, con i delicati giochi d'eco tra violini I e II nel gruppo tematico principale, tra violini e oboi in quello secondario; la sezione centrale si identifica con una breve riconduzione, basata sulla testa del tema principale. Nel finale, Allegro molto, il primo gruppo tematico si fonda su motivi e richiami di caccia mentre il secondo introduce un tocco di magica lievità; nella ripresa, il primo gruppo tematico ritorna drasticamente abbreviato, il secondo un poco variato.

Cesare Fertonani


(1) Testo tratto dallo speciale della rivista Amadeus, Ottobre 1995

I testi riportati in questa pagina sono tratti, prevalentemente, da programmi di sala di concerti e sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note.
Ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.
html validator  css validator


Questo testo è stato prelevato sul sito http://www.flaminioonline.it ed è utilizzabile esclusivamente per fini di consultazione e di studio.
Le guide all'ascolto sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note e quindi ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.