Mozart - Sonata per due pianoforti, K 375b

Sonata in si bemolle maggiore per due pianoforti, K1 Anh 42, K6 375b


Musica: Wolfgang Amadeus Mozart (1756 - 1791)
  1. Grave (si bemolle maggiore)
  2. Presto (si bemolle maggiore)
Organico: 2 pianoforti
Composizione: Vienna, inizio 1782

Frammento incompiuto
Guida all'ascolto (nota 1)

Il Grave in si bemolle maggiore è il frammento di una Sonata per due pianoforti rimasta incompiuta. Esso segue la composizione della Sonata in re maggiore K. 448. E' probabile che Mozart avesse intenzione di ampliare il suo repertorio per due tastiere, lieto del successo ottenuto nel novembre 1781 con la presentazione pubblica a Vienna della Sonata in re maggiore, interpretata da lui stesso e dalla signorina Josephine von Aurnhammer. In una lettera dell'agosto 1781 Mozart lascia intendere che Josephine è innamorata di lui, ma egli infierisce contro la sua bruttezza e le sue pene. Ed è forse ad una rottura definitiva che va imputata l'interruzione della Sonata in si bemolle, rimasta al Grave e a poche battute di un Presto.

Gioacchino Lanza Tomasi


(1) Testo tratto dal progrmma di sala del Concerto dell'Accademia Filarmonica Romana,
Roma, Teatro Olimpico, 15 maggio 1974


I testi riportati in questa pagina sono tratti, prevalentemente, da programmi di sala di concerti e sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note.
Ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.


Ultimo aggiornamento 2 agosto 2015