Glossario



Sonata concertata in la maggiore, MS 2

Musica: Niccolò Paganini
  1. Allegro spiritoso
  2. Adagio assai espressivo
  3. Rondò: Allegretto con brio scherzando
Organico: chitarra, violino
Composizione: 1803
Edizione: Zimmermann, Francoforte s. M., 1955
Dedica: Emilia Di Negro

Guida all'ascolto (nota 1)

La Sonata in la maggiore non fa parte delle due raccolte di sei Sonate per violino e chitarra pubblicate come op. 2 e op. 3 nel 1820 presso Ricordi, ma è stata tratta dal De Barbieri dal patrimonio di manoscritti paganiniani conservati nella Biblioteca del Conservatorio di Genova. Di carattere concertante e articolata in tre movimenti, la Sonata in la maggiore risulta dedicata alla signora Emilia Di Negro, figlia del mercante di Paganini. Sembra sia stata composta tra il 1802 e il 1805, anni che il Paganini trascorse tra Genova, Livorno e Lucca, dedicandosi a uno studio approfondito della chitarra.

Carlo Marinelli


(1) Testo tratto dal programma di sala del Concerto dell'Accademia di Santa Cecilia.
Roma, Sala Accademica di via dei Greci, 12 gennaio 1962

I testi riportati in questa pagina sono tratti, prevalentemente, da programmi di sala di concerti e sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note.
Ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.

Ultimo aggiornamento 13 luglio 2017
html validator  css validator


Questo testo è stato prelevato sul sito http://www.flaminioonline.it. ed è utilizzabile esclusivamente per fini di consultazione e di studio.
Le guide all'ascolto sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note e quindi ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.