Prokofiev - V lete kalina, op. 104 n. 1

V lete kalina (Canzone di nozze), op. 104 n. 1

per voce e pianoforte

Musica: Sergej Prokofiev (1891 - 1953)
Testo: tradizionale
Organico: voce, pianoforte
Composizione: 1944
Edizione: Muzfond, Mosca, 1945
Testo (nota 1)

CANZONE DI NOZZE

O bel viburno, o bella fragola, bella in estate, sei più bella di Ivan Grigorievic, nostro padrone. Cantiamo per te, ti lodiamo, te insieme alla sposina Maria Aleksievna. Oy!
La madre dello sposo gli raccomandava «come starai senza me? nella casa d'altri, come starai, bambino mio, in casa d'altri?» Oy.
«Ti porteranno la prima coppa di vino, non la bere, buttala sullo zoccolo del tuo cavallo, perché non debba mai zoppicare!» Oy.
«Ti porteranno un'altra coppa, non la bere, buttala sulla criniera del tuo cavallo, perché risplenda di più». Oy.
«E quando ti porteranno la terza coppa, bevila bambino mio, affinché tua moglie, Maria Aleksievna, sia allegra». Oy.
(1) Testo tratto dal programma di sala del Concerto dell'Accademia di Santa Cecilia;
Roma, Sala Accademica di via dei Greci, 11 dicembre 1981


I testi riportati in questa pagina sono tratti, prevalentemente, da programmi di sala di concerti e sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note.
Ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.


Ultimo aggiornamento 23 giugno 2016