Glossario



L'isoletta (Ostrovok), op. 14 n. 2

per voce e pianoforte

Musica: Sergej Rachmaninov
Testo: P. B. Shelley
Organico: voce, pianoforte
Composizione: 1894 - 1896
Edizione: Gutheil, 1896
Dedica: Sophie Satine

Testo (nota 1)

Dal mare guarda un'isoletta
I suoi declivi verdeggianti
D'un serto di fitte erbe,
Di viole e di anemoni sono adorni.

Sopra di essa si intrecciano le fronde,
Attorno ad essa sussurrano le onde.
Gli alberi son tristi come sogni
E come statue silenziosi.

Alita appena un venticello,
Qui non arriva la tempesta,
E la placida isoletta
Sonnecchia sempre, s'addormenta.


(1) Testo tratto dal programma di sala del Concerto dell'Accademia Filarmonica Romana,
Roma, Teatro Olimpico, 20 gennaio 1990

I testi riportati in questa pagina sono tratti, prevalentemente, da programmi di sala di concerti e sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note.
Ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.

Ultimo aggiornamento 22 luglio 2013
html validator  css validator


Questo testo è stato prelevato sul sito http://www.flaminioonline.it ed è utilizzabile esclusivamente per fini di consultazione e di studio.
Le guide all'ascolto sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note e quindi ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.