Respighi - Nevicata

Nevicata per voce e pianoforte, P 65


Musica: Ottorino Respighi (1879 - 1936)
Testo: Ada Negri Organico: mezzosoprano, pianoforte
Composizione: 1906
Prima esecuzione: Bologna, 11 Marzo 1906
Edizione: Bologna, Bongiovanni, 1906
Dedica: Rosina Giovannoni Zacchi Pedrazzi
Testo (nota 1)

NEVICATA
Sui campi e sulle strade
Silenziosa e lieve,
Volteggiando, la neve
Cade.

Danza la falda bianca
Ne l'ampio ciel scherzosa,
Poi sul terren si posa
Stanca.

In mille immote forme
Sui tetti e sui camini,
Sui cippi e nei giardini
Dorme.

Tutto dintorno è pace:
Chiuso in oblio profondo,
Indifferente il mondo
Tace....

Ma ne la calma immensa
Torna ai ricordi il core,
E ad un sopito amore
Pensa.

(Testo di Ada Negri)
(1) Testo tratto dal programma di sala del Concerto dell'Accademia di Santa Cecilia,
Roma, Auditorio di Via della Conciliazione, 7 Ottobre 1995


I testi riportati in questa pagina sono tratti, prevalentemente, da programmi di sala di concerti e sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note.
Ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.


Ultimo aggiornamento 8 dicembre 2014