Glossario



Auf der Donau (Sul Danubio), op. 21 n. 1, D. 553

Lied per voce e pianoforte

Musica:
Franz Schubert
Testo: Johann Mayrhofer
Organico: basso, pianoforte
Composizione: aprile, 1817
Edizione: Sauer & Leidesdorf, Vienna, 1823
Dedica: Johann Mayrhofer

Testo (nota 1)

Auf der Donau Sul Danubio
Auf der Wellen Spiegel schwimmt der Kahn,
Alte Burgen ragen himmelan,
Tannenwälder rauschen geistergleich,
Und das Herz im Busen wird uns weich.

Denn der Menschen Werk sinken all',
Wo ist Turm, wo Pforte, wo der Wall,
Wo sie selbst, die Starken, erzgeschirmt,
Die in Krieg und Jagden hingestürmt?

Trauriges Gestrüppe wuchert fort,
Während frommer Sage Kraft verdorrt:
Und im kleinen Kahne wird uns bang,
Wellen dröhn wie Zeiten Untergang.
Sullo specchio delle onde nuota la navicella,
antichi castelli s'ergono verso il cielo,
boschi d'abete mormorano come fantasmi,
e nel petto s'intenerisce il nostro cuore.

Perché tutte le opere dell'uomo svaniscono?
Dove sono le torri, i portoni, ì terrapieni,
dove loro stessi, i prodi, nelle armature,
che si prodigavano in guerra e nella caccia?

Malinconica sterpaglia invade il tutto,
mentre s'inaridisce la forza di esemplari leggende;
e nella navicella ci prende la paura,
le onde minacciano, come il trapasso dei tempi.

(1) Testo tratto dal programma di sala del Concerto dell'Accademia Filarmonica Romana,
Roma, Teatro Olimpico, 23 ottobre 2003

I testi riportati in questa pagina sono tratti, prevalentemente, da programmi di sala di concerti e sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note.
Ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.

Ultimo aggiornamento 2 febbraio 2014
html validator  css validator


Questo testo è stato prelevato sul sito htpp://www.flaminioonline.it. ed è utilizzabile esclusivamente per fini di consultazione e di studio.
Le guide all'ascolto sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note e quindi ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.