Glossario



Hänflings Liebeswerbung (La dichiarazione d'amore di un pettirosso),

op. 20 n. 3, D. 552

Lied per voce e pianoforte (in due varianti)

Musica:
Franz Schubert
Testo: Friedrich Kind
Organico: voce, pianoforte
Composizione: aprile 1817
Edizione: Sauer & Leidesdorf, Vienna, 1823
Dedica: Justina von Bruchmann

Testo (nota 1)

HÄNFLINGS LIEBESWERBUNG LA DICHIARAZIONE D'AMORE DI UN PETTIROSSO
Ahidi! ich liebe.
Mild lächelt die Sonne,
mild vehen die Weste,
sanft rieselt die Quelle,
süss duften die Blumen.
Ich liebe, Ahidi!

Ahidi! ich liebe.
Dich lieb' ich, du Sanfte,
mit seid'nem Gefieder,
mit strahlenden Äuglein,
dich, Schönste der Schwestern!
Ich liebe, Ahidi!

Ahidi! ich liebe.
O sieh, wie die Blumen sich liebevoll grüssen,
sich liebevoll nicken!
O liebe mich wieder!
Ich liebe, Ahidi!

Ahidi! ich liebe.
O sieh, wie der Epheu mit liebenden Armen
die Eiche umschlinget.
O liebe mich wieder!
Ich liebe, Ahidi!
Ahidi, io amo.
Mite sorride il sole,
dolcemente spirano i venti dell'ovest
Soave mormora la fonte,
delicatamente odorano i fiori.
Io amo, Ahidi!

Ahidi, io amo.
Amo te, mia dolcezza,
col tuo piumaggio serico,
coi tuoi occhi sfavillanti,
tu, o bellissima fra le sorelle!
Io amo, Ahidi!

Ahidi, io amo.
Guarda come i fiori si salutano
e amabilmente si inchinano.
Oh, amami ancora!
Io amo, Ahidi!

Ahidi, io amo.
Guarda come l'edera cìnge la quercia
con il suo abbraccio amoroso!
Oh, amami ancora!
Io amo, Ahidi!

(1) Testo tratto dal programma di sala del Concerto dell'Accademia di Santa Cecilia,
Roma, Sala Accademica di via dei Greci, 15 gennaio 1971

I testi riportati in questa pagina sono tratti, prevalentemente, da programmi di sala di concerti e sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note.
Ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.

Ultimo aggiornamento 19 settembre 2015
html validator  css validator


Questo testo è stato prelevato sul sito htpp://www.flaminioonline.it. ed è utilizzabile esclusivamente per fini di consultazione e di studio.
Le guide all'ascolto sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note e quindi ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.