Glossario



An die Leier (Alla lira), op. 56 n. 2, D. 737

Lied per voce e pianoforte

Musica:
Franz Schubert
Testo: Franz Seraph Ritter von Bruchmann da "Anacreonte"
Organico: voce, pianoforte
Composizione: 1822 o 1823
Edizione: Pennauer, Vienna, 1826
Dedica: Carl Pinterics

Testo (nota 1)

An die Leier Alla lira
Ich will von Atreus' S÷hnen,
Von Kadmus will ich singen!
Doch meine Saiten t÷nen
Nur Liebe im Erklingen.

Ich tauschte um die Saiten,
Die Leier m÷cht ich tauschen!
Alcidens Siegesschreiten
Sollt ihrer Macht entrauschen!

Doch auch die Saiten t÷nen
Nur Liebe im Erklingen!

So lebt denn wohl, Heroen!
Denn meine Saiten t÷nen
Statt Heldensang zu drohen,
Nur Liebe im Erklingen.
Voglio cantare dei figli di Atreo,
di Cadmo voglio cantare!
Le mie corde vibrano
ma risuonano solo amore.

Ho cambiato le corde,
la lira vorrei cambiare!
Dovete far sgorgare dalla sua forza
l'incedere vittorioso di Alcide!

Anche le corde vibrano
ma risuonano solo amore!

E allora addio, eroi!
PerchÚ le mie corde vibrano,
invece di minacciare il canto eroico,
risuonano solo amore.
(Traduzione di Alessandro Luise)

(1) Testo tratto dal programma di sala del Concerto dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia,
Roma, Auditorium Parco della Musica, 21 novembre 2003

I testi riportati in questa pagina sono tratti, prevalentemente, da programmi di sala di concerti e sono di proprietÓ delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note.
Ogni successiva diffusione pu˛ essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.

Ultimo aggiornamento 14 ottobre 2015
html validator  css validator


Questo testo Ŕ stato prelevato sul sito htpp://www.flaminioonline.it. ed Ŕ utilizzabile esclusivamente per fini di consultazione e di studio.
Le guide all'ascolto sono di proprietÓ delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note e quindi ogni successiva diffusione pu˛ essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.