Glossario



Die Liebe hat gelogen (L'amore ha mentito), op. 23 n. 1, D. 751

Lied per voce e pianoforte

Musica:
Franz Schubert
Testo: August von Platen-Hallermünde
Organico: voce, pianoforte
Composizione: 17 aprile 1822
Edizione: Sauer & Leidesdorf, Vienna, 1823

Guida all'ascolto (nota 1)

Disteso l'andamento del Lied Die Liebe hat gelogen, nonostante il contenuto doloroso, che la musica sottolinea con l'iniziale do minore: è un'arietta, di appena 18 battute, costruita secondo il classico schema A - B - A, cioè con il ritorno della melodia iniziale dopo una parentesi in tonalità diverse e con passaggi modulanti; il testo è di August von Platen, che nelle sue raccolte di Ghazels, s'ispira, come Goethe nel Diwan, alla poesia persiana.

Cesare Orselli

Testo

Die Liebe hat gelogen
L'amore ha mentito
Die Liebe hat gelogen,
Die Sorge lastet schwer,
Betrogen, ach! betrogen
Hat alles mich umher!

Es fliessen heisse Tropfen
Die Wange stets herab,
Lass ab, mein Herz, zu klopfen,
Du armes Herz, lass ab!
L'amore ha mentito
il dolore opprime,
tutto, ahimé! mi ha tradito!


Calde lacrime scorrono
incessantemente sulle guance,
cessa, mio cuore, di battere,
mio povero cuore, cessa!

(1) Testo tratto dal programma di sala del Concerto del Magio Musicale Fiorentino,
Firenze, Teatro Comunale, 8 giugno 1983

I testi riportati in questa pagina sono tratti, prevalentemente, da programmi di sala di concerti e sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note.
Ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.

Ultimo aggiornamento 28 aprile 2016
html validator  css validator


Questo testo è stato prelevato sul sito htpp://www.flaminioonline.it. ed è utilizzabile esclusivamente per fini di consultazione e di studio.
Le guide all'ascolto sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note e quindi ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.