Glossario



Suleika II: Ach um deine feuchten Schwingen, op. 31, D. 717

Lied per voce e pianoforte

Musica:
Franz Schubert
Testo: Marianne von Willemer
Organico: voce, pianoforte
Composizione: marzo 1821
Edizione: Pennauer, Vienna, 1825
Dedica: Anna Milder

Guida all'ascolto (nota 1)

Per un'aspirazione musicale fortemente caratterizzatrice ma lievemente dispersa e svagata, come quella di Schubert, la composizione di musica per canto su buoni testi poetici era chiaramente indicata per fornire uno scheletro architettonico e radunare le sparse gamme armoniche e melodiche intorno a un centro ideale. E infatti Schubert, nonostante l'importanza e la bellezza della sua musica strumentale, vive immortale per i suoi seicento e più Lieder, su testi poetici di Goethe, di Heine, di Schiller, di Uhland, del Platen e di altri minori poeti del tempo.

Con Schubert quest'arte di accostarsi a un testo poetico di romantica ispirazione, per lo più elegiaco e pieno di malinconia, ma anche duramente tragico, e di interpretarlo amorosamente coi suoni mettendone in rilievo il contenuto, calandolo in un'acconcia atmosfera sonora che costituisce quasi un prolungamento vibrante a lungo nell'aria dell'emozione contenuta nel poema, quest'arte raggiunge un grado altissimo di spontanea perfezione. Ne sono fattori principali «la vigile condotta della dinamica melodica in rapporto alla verbale, la severa coincidenza dell'accento patetico nelle parole, nelle sillabe più significative, la carezza del verso e della rima, musicalissimo elemento romantico, il ricorso agli intervalli che pare scolpiscano il moto dell'anima, la declamazione nuda, plastica nella dizione, la Stimmung, infine, che, derivata dal cuore del poema, costituiva la sfera luminosa e palpitante della composizione duplice» (Della Corte).

Infatti, sia che il testo poetico richiedesse nella musica una costruzione strofica, con ripetizione variata del medesimo motivo, sia che sviluppandosi da uno ad altro sentimento in maggiore varietà di ritmi esigesse di essere durchkomponiert, cioè musicato da capo a fondo con rinnovata invenzione melodica, sempre il Lied di Schubert coglie l'atmosfera generale del poema, ne interpreta il complessivo significato sentimentale con una miratale capacità di sintesi espressiva, anziché attardarsi  nell'arida illustrazione di particolari verbali.

Massimo Mila

Testo

SULEIKAS ZWETTER GESANG IL SECONDO CANTO DI SULEIKA
Ach, um deine feuchten Schwingen
West, wie sehr ich dich beneide,
Denn du kannst ihm Kunde bringen,
Was ich in der Trennung leide.

Die Bewegung deiner Flügel
Weckt im Busen stilles Sehnen.
Blumen, Auen, Wald und Hügel
Stehn ben dienern Hauch in Tränen.

Doch dei mildes, sanftes Wehen
Kühlt die wunden Augenlieder;
Ach, für Leid müsst ich vergehen,
Hofft ich nicht zu sehn ihm wieder.

Eile denn meinem Lieben,
Spreche sanft seinem Herzen;
Doch vermeid ihn zu betrüben,
Und verbirg ihm meine Schmerzen!

Sag ihm, aber sag's bescheiden:
Seine Liebe sei mein Leben;
Freudiges Gefühl von beiden
Wird mir seine Nähe geben.
Ah, per le tue umide ali
come ti invidio vento dell'Ovest,
perché tu puoi portargli notizia
di quanto soffro per la sua lontananza.

Il palpitare delle tue ali
desta nel petto un tacito rimpianto.
Fiori, prati, boschi e alture
stanno in lacrime di tuo respiro.

Eppure il tuo dolce, soave fremito
rinfresca le palpebre dolenti;
ah, morirei dal dispiacere
se non avessi speranze di rivederlo.

Affrettati dunque dal mio amato,
con dolcezza parla al suo cuore;
evita però di affliggerlo
e nascondigli il mio soffrire!

Digli, ma diglielo con discrezione
che il suo amore è la mia vita;
soffrire ed amare
a me lo condurranno.

(Traduzione di Pietro Soresina)

(1) Testo tratto dal programma di sala del Concerto dell'Accademia di Santa Cecilia,
Roma, Sala Accademica di via dei Greci, 26 novembre 1971

I testi riportati in questa pagina sono tratti, prevalentemente, da programmi di sala di concerti e sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note.
Ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.

Ultimo aggiornamento 19 febbraio 2015
html validator  css validator


Questo testo è stato prelevato sul sito htpp://www.flaminioonline.it. ed è utilizzabile esclusivamente per fini di consultazione e di studio.
Le guide all'ascolto sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note e quindi ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.