Glossario



Erster Verlust (Prima perdita), op. 5 n. 4, D. 226

Lied per voce e pianoforte

Musica:
Franz Schubert
Testo: Wolfgang von Goethe
Organico: voce, pianoforte
Composizione: Vienna, 5 luglio 1815
Edizione: Cappi & Diabelli, Vienna, 1821
Dedica: Antonio Salieri

Guida all'ascolto (nota 1)

Erster Verlust (La prima perdita), del 1815 su testo di Goethe, è un capolavoro di concentrazione espressiva e di sottigliezza sentimentale: il canto s'inizia improvviso e trattenuto come in uno spasimo di lacrime celate ("Einsam nähr' ich meine Wunde" "In solitudine nutro la mia piaga"), uno spasimo che si conclude nell'estrema amarezza e nel silenzio.

Franco Serpa

Testo

ERSTER VERLUST PRIMA PERDITA
Ach, wer bringt die schönen Tage,
Jene Tage der ersten Liebe,
Ach, wer bringt nur eine Stunde
Jener holden Zeit zurück!

Einsam nähr ich meine Wunde,
Und mit stets erneuter Klage
Traur ich ums verlorne Glück.

Ach, wer bringt die schönen Tage,
Jene holde Zeit zurück.
Ah, chi mi rende quei giorni belli,
quei giorni belli del primo amore,
un 'ora sola di quell'incanto
della beata lontana età!

Le mie ferite nutro di pianto,
sempre soffrendo nuovo dolore
per la perduta felicità.

Ah, chi mi rende quei giorni belli
della beata lontana età!

(1) Testo tratto dal programma di sala del Concerto dell'Accademia Filarmonica Romana,
Roma, Teatro Olimpico, 7 novembre 2002

I testi riportati in questa pagina sono tratti, prevalentemente, da programmi di sala di concerti e sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note.
Ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.

Ultimo aggiornamento 11 maggio 2015
html validator  css validator


Questo testo è stato prelevato sul sito htpp://www.flaminioonline.it. ed è utilizzabile esclusivamente per fini di consultazione e di studio.
Le guide all'ascolto sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note e quindi ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.