Glossario



Leis' rudern hier, op. 25 n. 17

per voce e pianoforte

Musica: Robert Schumann
Testo: Thomas Moore, tradotto da Freiligrath
Organico: voce, pianoforte
Composizione: 1840
Edizione: Kistner, Lipsia, 1840
Dedica: Clara Schumann

Testo (nota 1)

Leis' rudern hier, mein Gondolier,
leis', leis!
die Flut vom Ruder spriihn'n so leise lass,
dass sie uns nur vernimmt, zu der wir zieh'n!

O, k˛nnte, wie er schauen kann,
der Himmel redentraun,
er sprache vieles wohl von dem,
was Nachts die Sterne schau'n!
Leis', leis', leis', leis'!

Nun rasten hier, mein Gondolier, sacht, sacht!
Ins Boot die Ruder! sacht, sacht!
auf zum Balkone schwing' ich mich,
doch du hÓlst unten Wacht.

O, wollten halt so eifrig
nur dem Himmel wir uns weih'n,
als sch˛ner Weiber Diensten trau'n,
wir k˛nnten Engel sein!
Sacht, sacht, sacht, sacht!
Piano, piano devi remare qui, mio gondoliere,
piano, piano!
Fai che solo l'onda spruzzata dal remo cosý piano
sappia chi Ŕ colei dalla quale ci rechiamo.

Oh, potesse il cielo confidare
ci˛ che vede, certamente molte cose narrerebbe
di quanto la notte le stelle osservano!
Piano, piano, piano, piano!

E ora sosta qui, mio gondoliere,
adagio, adagio!
In barca i remi, adagio, adagio!
Io mi slancio sul balcone,
tu per˛ rimani a guardia.

Oh, se con altrettanto zelo
ci consacrassimo al cielo
come ci dedichiamo al servizio di donne belle
potremmo diventare angeli!
Adagio, adagio, adagio, adagio!

(1) Testo tratto dal programma di sala del Concerto dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia,
Roma, Sala Accademica di via dei Greci, 15 gennaio 1971

I testi riportati in questa pagina sono tratti, prevalentemente, da programmi di sala di concerti e sono di proprietÓ delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note.
Ogni successiva diffusione pu˛ essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.

Ultimo aggiornamento: 28 novembre 2016
html validator  css validator


Questo testo Ŕ stato prelevato sul sito http://www.flaminioonline.it. ed Ŕ utilizzabile esclusivamente per fini di consultazione e di studio.
Le guide all'ascolto sono di proprietÓ delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note e quindi ogni successiva diffusione pu˛ essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.