Glossario



Svarta rosor (Rose nere), op. 36 n. 1

per voce e pianoforte

Musica:
Jean Sibelius
Testo: Ernst Josephson
Organico: voce, pianoforte
Composizione: 1899
Edizione: Breitkopf & Härtel, Lipsia, 1904 - 1905

Testo (nota 1)

Svarta rosor Rose nere
Säg hvarför är du så ledsen i dag,
Du, som alltid är så lustig och glad?
Och inte är jag mera ledsen i dag
Än när jag tyckes dig lustig och glad;
Ty sorgen har nattsvarta rosor.

I mitt hjerta der växer ett rosendeträd
Som aldrig nånsin vill lemna mig fred.
Och på stjelkarne sitter [tagg]1 vid tagg,
Och det vållar mig ständigt sveda och agg;
Ty sorgen har nattsvarta rosor.

Men af rosor blir det en hel klenod,
Än hvita som döden, än röda som blod.
Det växer och växer. Jag tror jag förgår,
I hjertträdets rötter det rycker och slår;
Ty sorgen har nattsvarta rosor.
Dimmi perché oggi sei triste,
tu, sempre così gioioso e allegro?
La mia tristezza non è maggiore oggi
di quando ti apparivo gioioso e allegro;
perché il dolore ha le rose nere come la notte.

Nel mio cuore amante cresce un albero di rose
che mai mi abbandonerà.
E il suo stelo è ricolmo di spine
che mi donano pena e rancore perenne.
Perché il dolore ha le rose nere come la notte.

Ma dalle rose nascono tesori,
a volte bianchi come la morte, a volte rossi come sangue,
cresce, cresce, credo di morire,
nelle radici dell'albero del cuore
sento strappare e palpitare
perché il dolore ha le rose nere come la notte.
(Traduzioni dallo svedese di Marja-Liisa Murole)


(1) Testo tratto dal programma di sala del Concerto dell'Accademia di Santa Cecilia,
Roma, Auditorio di via della Conciliazione, 12 maggio 2000

I testi riportati in questa pagina sono tratti, prevalentemente, da programmi di sala di concerti e sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note.
Ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.

Ultimo aggiornamento 18 febbraio 2016
html validator  css validator


Questo testo è stato prelevato sul sito http://www.flaminioonline.it. ed è utilizzabile esclusivamente per fini di consultazione e di studio.
Le guide all'ascolto sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note e quindi ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.