Glossario



Meinem Kinde (Al mio bambino), op. 37 n. 3

per voce e pianoforte

Musica:
Richard Strauss
Testo: Gustav Faike
Organico: voce, pianoforte
Composizione: Monaco, 7 febbraio 1897
Edizione: J. Aibl, Monaco, s. a.
Dedica: alla mia donna amata il 12 Aprile

Testo (nota 1)

MEINEM KINDE

Du schläfst und sachte neig' ich mich
über dein Bettchen und segne dich.
Jeder behutsame Atemzug
ist ein schweifender Himmelsflug,
ist ein suchen weit umher,
ob nicht doch ein Sternlein war,
wo aus eitel Glanz und Licht,
Liebe sich ein Glückskraut bricht,
das sie geflügelt hernieder trägt
und dir aufs weisse Deckchen legt.
Du schläfst, und sachte neig' ich mich
über dein Bettchen und segne dich.
AL MIO BAMBINO

Tu dormi ed io mi chino teneramente
sul tuo lettino e ti benedico.
Ogni tuo lieve respiro
è come un volo verso il cielo,
è un cercare lontano;
ci sarà una piccola stella
nel cui vanitoso splendente luccichio
l'amore possa cogliere l'erba della felicità,
e portartela giù a volo
e posartela sulla tua coltre bianca?
Tu dormi ed io mi chino teneramente
sul tuo lettino e ti benedico.


(1) Testo tratto dal programma di sala del Concerto dell'Accademia di Santa Cecilia,
Roma, Sala Accademica di via dei Greci, 15 gennaio 1971

I testi riportati in questa pagina sono tratti, prevalentemente, da programmi di sala di concerti e sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note.
Ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.

Ultimo aggiornamento 14 marzo 2013
html validator  css validator


Questo testo è stato prelevato sul sito http://www.flaminioonline.it. ed è utilizzabile esclusivamente per fini di consultazione e di studio.
Le guide all'ascolto sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note e quindi ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.