Glossario



Nachtgang (Passeggiata notturna), op. 29 n. 3

per voce e pianoforte

Musica:
Richard Strauss
Testo: Otto Julius Bierbaum
Organico: voce, pianoforte
Composizione: Monaco, 7 settembre 1895
Edizione: J. Aibl, Monaco, s. a.
Dedica: Eugen Gura

Testo (nota 1)

NACHTGANG

Wir gingen durch die stille, rnilde Nacht,
deìn Arra in meinem, dein Auge in meinem.
Der Mond goss silbernes Licht über dein Angesicht,
wie auf Goldgrund ruhte dein schones Haupt.
Und du erschienst mir wie eine Heilige.

Mild und gross und seelenübervoll,
heilig und rein wie die liebe Sonne,
und in die Augen schwoll rnir ein warmer Drang,
wie Tränenahnung. Fester fasst ich dìch
und kiisste, kiisste dich ganz leise,
Meine Seele weinte.
PASSEGGIATA NOTTURNA

Andavamo nella notte dolce e tranquilla,
il tuo braccio nel mio; il tuo sguardo nel mio.
La luna versava luce d'argento sul tuo volto,
il tuo bel capo si profilava come su uno sfondo dorato
e tu mi apparivi come una santa.

Dolce e grande e traboccante di sentimento,
santa e pura come il sole diletto,
e gli occhi mi si gonfiavano per un calore improvviso,
come un sentore di lacrime. Ti afferrai più stretta
e ti baciai, ti baciai tanto, sommessamente.
L'anima piangeva.
(Traduzione di Luigi Bellingardi)


(1) Testo tratto dal programma di sala del Concerto dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia,
Roma, Sala Accademica di via dei Greci, 1 dicembre 1970

I testi riportati in questa pagina sono tratti, prevalentemente, da programmi di sala di concerti e sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note.
Ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.

Ultimo aggiornamento 22 dicembre 2016
html validator  css validator


Questo testo è stato prelevato sul sito http://www.flaminioonline.it. ed è utilizzabile esclusivamente per fini di consultazione e di studio.
Le guide all'ascolto sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note e quindi ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.