Glossario



Wiegenlied (Ninna-nanna), op. 41 n. 1

per voce e pianoforte

Musica:
Richard Strauss
Testo: Richard Dehmel
Organico: voce, pianoforte
Composizione: Marquarstein 22 agosto 1899
Edizione: F. Leuckart, Lipsia, 1899
Dedica: Marie Ritter

Di questo lied esiste anche una versione per voce e orchestra

Testo (nota 1)

WIEGENLIED

Träume, träume, du mein süsses Leben,
Von dem Himmel, der die Blumen bringt.
BKiten schimmern da, die beben
Von dem Lied, das deine Mutter singt.

Träume, träume, Knospe meiner Sorgen,
Von dem Tage, da die Blume spross;
Von dem hellen Blütenmorgen,
Da dein Seelchen sich der Welferscholoss.

Träume, träume, Blüte meiner Liebe,
Von der stillen, von der heil'gen Nacht,
Da die Blume seiner Liebe
Diese Welt zum Himmel mir gemacht.
NINNA NANNA

Sogna, sogna, tu, vita mia,
del cielo che porta fiori.
Splende e ondeggia la fioritura
con il canto che la tua mamma intona.

Sogna, sogna, bocciolo dei miei pensieri,
del giorno in cui il fiore germogliò;
di quel chiaro mattino fiorito
in cui la tua piccola anima si schiuse alla Terra.

Sogna, sogna, fiore del mìo amore,
della silente, santa notte,
quando il fiore del suo amore
mi rese il mondo un paradiso.


(1) Testo tratto dal programma di sala del Concerto dell'Accademia di Santa Cecilia,
Roma, Sala Accademica di via dei Greci, 19 novembre 1968

I testi riportati in questa pagina sono tratti, prevalentemente, da programmi di sala di concerti e sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note.
Ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.

Ultimo aggiornamento 22 marzo 2013
html validator  css validator


Questo testo è stato prelevato sul sito http://www.flaminioonline.it. ed è utilizzabile esclusivamente per fini di consultazione e di studio.
Le guide all'ascolto sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note e quindi ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.