Glossario



Concerto in sol minore per oboe, archi e basso continuo, op. 11 n. 6, RV 460

Musica: Antonio Vivaldi
  1. Allegro non tanto (sol minore)
  2. Largo (sol minore)
  3. Allegro non molto (sol minore)
Organico: oboe solista, archi, basso continuo
Composizione: 1729
Edizione: Michel-Charles Le Cène, Amsterdam, 1729

Anche in versione per violino RV 334

Guida all'ascolto (nota 1)

L'opera XI n. 6 è la trascrizione, compiuta dallo stesso Vivaldi, del «Concerto» per violino op. IX n. 3 («La Cetra»).

Il lavoro inizia con un Allegro caratterizzato dalla reiterata ripresa di un appassionato inciso melodico, alternato, subito dopo, alle consuete dinamizzazioni del disegno ritmico.

Il movimento mediano è rappresentato da un Largo che apre con una lenta scansione dell'accompagnamento, scansione sulla quale si dispone, dopo poche battute, l'espressiva cantabilità della parte solistica (anche qui alternata alla scorrevole mobilità di diverse fioriture melodiche).

Il movimento finale, Allegro, attacca con foga impetuosa sopra un danzante inciso ritmico.

L'esordio, a piena orchestra, si alleggerisce poi per concedere al solista una serie di fantasiose divagazioni, periodicamente interrotte dall'irruente incedere della piena orchestra.

Giovanni Ugolini


(1) Testo tratto dal programma di sala del Concerto dell'Accademia di Santa Cecilia,
Roma, Sala Accademica di via dei Greci, 27 ottobre 1967

I testi riportati in questa pagina sono tratti, prevalentemente, da programmi di sala di concerti e sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note.
Ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.

Ultimo aggiornamento 1 luglio 2015
html validator  css validator


Questo testo è stato prelevato sul sito http://www.flaminioonline.it. ed è utilizzabile esclusivamente per fini di consultazione e di studio.
Le guide all'ascolto sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note e quindi ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.