Glossario



Concerto in fa maggiore per flauto, oboe, violino, fagotto e basso continuo, RV 99

Musica: Antonio Vivaldi
  1. Allegro (fa maggiore)
  2. Largo (do maggiore)
  3. Allegro (fa maggiore)
Organico: flauto traverso, oboe, violino, fagotto, basso continuo
Composizione: 1720 - 1724
Edizione: Ricordi, Milano, 1952

Rielabo­rato nel Concerto per violino principale, 2 oboi, 2 corni, fagotto, archi e basso continuo RV 571

Guida all'ascolto (nota 1)

Il manoscritto del Concerto in fa maggiore per flauto, oboe, violino, fagotto e basso continuo di Vivaldi è contenuto nella raccolta «Renzo Giordano» custodita presso la Biblioteca Nazionale di Torino. Il Concerto contrassegnato F. XII n. 26 nella catalogazione delle musiche vivaldiane eseguita da Antonio Fanna, è stato pubblicato nel 1952 come tomo 147, a cura di Gian Francesco Malipiero, della edizione delle opere di Vivaldi stampata da Casa Ricordi; ivi la parte del basso continuo è realizzata per clavicembalo. La composizione è formata da due Allegri vivaci e scattanti tipicamente vivaldiani, fra cui si inserisce un breve Largo in do maggiore, costituito da una affettuosa melodia del flauto con accompagnamento dell'oboe, del violino e del fagotto.

Alberto Pironti


(1) Testo tratto dal programma di sala del Concerto dell'Accademia di Santa Cecilia,
Roma, Sala Accademica di via dei Greci, 25 marzo 1960

I testi riportati in questa pagina sono tratti, prevalentemente, da programmi di sala di concerti e sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note.
Ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.

Ultimo aggiornamento 17 dicembre 2015
html validator  css validator


Questo testo è stato prelevato sul sito http://www.flaminioonline.it. ed è utilizzabile esclusivamente per fini di consultazione e di studio.
Le guide all'ascolto sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note e quindi ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.