L'attività di Franz Liszt si è svolta su due piani paralleli, da un lato i suoi lavori originali e dall'altra la grande mole di trascrizioni o di rielaborazioni di opere di altri compositori.

Tutto questo materiale è stato scritto, abbandonato, ripreso dopo anni con nuove versioni per organici differenti (es. scritto per voce e pianoforte, rielaborato per pianoforte solo, orchestrato, trascritto per organo e poi per coro e così via) senza lasciare indicazioni precise sulle date dei lavori.

Gli studiosi che dopo la morte di Liszt, hanno cercato di riordinare quanto ha lasciato si sono trovati nell'impossibilità di compilare un catalogo cronologico e quindi hanno optato per la soluzione di dividere il materiale per generi musicali.

Sul nostro sito riportiamo i tre cataloghi che sono attualmente in uso.

Questo catalogo anche se rivisto in successive edizioni, è ormai datato ma è utilizzato come riferimento, dalle pubblicazioni degli anni 1980-1990.

Forse è il catalogo più completo ed è ormai entrato nell'uso comune specialmente nei paesi anglofoni.

Ultimo nato tra i cataloghi, è attualmente utilizzato in ambienti molto specializzati.

Sul nostro sito abbiamo scelto di privilegiare il catalogo Searle che è ormai il più diffuso, di riportare in modo dettagliato il catalogo Raabe perchè ancora parzialmente in uso in Italia, e di limitarci ai soli titoli del catalogo Mueller rimandando il lettore agli altri cataloghi per gli approfondimenti.

Abbiamo inoltre tentato di compilare un:

Il catalogo cronologico non può considerarsi un lavoro scientifico vista l'incertezza delle date delle singole composizioni, ma vuole essere solo un orientamento per dare al lettore una idea dell'andamento del lavoro di Franz Liszt.






Chiudi questa finestra



Questa pagina fa parte del sito www.flaminioonline.it che tratta di musica classica. Per visitare il sito clicca sulla scritta entra, per tornare indietro usa le frecce di spostamento del browser (in alto a sinisra). Non usare il link: "Chiudi questa finestra" perchè ti farebbe uscire da Internet.

entra