Glossario



Masques, L 110

Musica: Claude Debussy
Organico: pianoforte
Composizione: 1903 - luglio 1904
Prima esecuzione: Parigi, Salle Aeolian, 10 febbraio 1905
Edizione: Durand, Parigi, 1904

Guida all'ascolto (nota 1)

Masques è da intendere, secondo lo stesso autore, più come «tragica espressione dell'esistenza» che come spensierata maschera della commedia italiana. L'inizio del brano, basato sul tamburellare di una quinta "vuota", è misterioso e ambiguo; il primo spunto motivico lo troviamo soltanto intorno alla battuta 80, presto travolto dalla ripresa veemente della percussione iniziale, ora enfatizzata dal raddoppio in ottava della mano destra. La parte centrale, nella quale udiamo ancora minaccioso il tamburellare ritmico della prima parte, si basa sulla successione di morbide armonie, cui fa seguito una specie di elaborazione del tema percussivo. Il finale è giocato sul registro acuto del pianoforte, ma l'ultimo "ironico saluto" ci viene ancora dato dal ritmo tamburellante dell'inizio.

Alessandro De Bei


(1) Testo tratto dal libretto inserito nel CD allegato al n. 266 della rivista Amadeus

I testi riportati in questa pagina sono tratti, prevalentemente, da programmi di sala di concerti e sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note.
Ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.

Ultimo aggiornamento 13 febbraio 2014
html validator  css validator


Questo testo è stato prelevato sul sito http://www.flaminioonline.it ed è utilizzabile esclusivamente per fini di consultazione e di studio.
Le guide all'ascolto sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note e quindi ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.