Glossario



Csardas macabre, S 224

Musica: Franz Liszt
Organico: pianoforte
Composizione: 1881 - 1882
Edizione: Schott, Magonza, 1951

Vedi a S 617 la trascrizione per pianoforte a quattro mani

Guida all'ascolto (nota 1)

Tipico frutto dell'ultimo periodo lisztiano, la Csārdās macabre risale al 1881-82. Essa si rifā a una forma di danza fra le pių sfrenate del folklore ungherese, ma la trasfigurazione che il modello subisce in questa composizione č veramente sconvolgente: dello scatto percussivo del ritmo della Csārdās non resta qui che il ricordo stilizzato e rarefatto fino a farsi veicolo di visioni lugubri e allucinate. Il linguaggio armonico si fa scabro e aspro fino a configurare una modernitā imprevedibile (basterebbe pensare alla successione Ģproibitaģ delle quinte parallele che ne segna l'inizio), proponendo un clima gravido di turbamenti e di angosciate premonizioni.

Daniele Spini


(1) Testo tratto dal programma di sala del Concerto del Maggio Musicale Fiorentino,
Firenze, Teatro Comunale, 26 giugno 1980

I testi riportati in questa pagina sono tratti, prevalentemente, da programmi di sala di concerti e sono di proprietā delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note.
Ogni successiva diffusione puō essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.

Ultimo aggiornamento 1 dicembre 2017
html validator  css validator


Questo testo č stato prelevato sul sito http://www.flaminioonline.it. ed č utilizzabile esclusivamente per fini di consultazione e di studio.
Le guide all'ascolto sono di proprietā delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note e quindi ogni successiva diffusione puō essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.