Glossario



Mazurca in la minore per pianoforte, BI 140, CI 106

Musica: Fryderyk Chopin
Organico: pianoforte
Composizione: 1840
Edizione: Schlesinger, Parigi, 1841
Dedica: Émile Gaillard

Guida all'ascolto (nota 1)

Il caso della Mazurka in la minore (Allegretto), semisconosciuta ad onta della sua fantastica bellezza, è davvero singolare. Sulla sua genesi, datazione, pubblicazione e perfino valore estetico, infatti, è stata fatta a lungo molta confusione, ma è ormai assodato che fu pubblicata a Parigi nel 1841 e per ben due volte: prima in gennaio (quindi verosimilmente risale alla fine del 1840) in un Album di musiche pianistiche polacche edito da Schlesinger e poi in autunno da un piccolo editore parigino, Jean-Louis Chabal, che le attribuì erroneamente il numero d'opera 43 senza sapere che era già stato assegnato alla Tarantella; il che spiega perché questa Mazurka sia poi rimasta senza numero d'opera. Dedicata da Chopin al suo allievo Emile Gaillard, mostra i segni della straordinaria evoluzione stilistica che andava maturando in lui negli anni intorno al 1840; di particolare fascino sonoro le ultime battute, con un lunghissimo trillo di la che poi balena guizzando leggero nel registro acuto.

Carlo Cavalletti


(1) Testo tratto dal programma di sala del Concerto dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia,
Roma, Auditotio di via della Conciliazione, 15 dicembre 2000

I testi riportati in questa pagina sono tratti, prevalentemente, da programmi di sala di concerti e sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note.
Ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.

Ultimo aggiornamento 18 settembre 2014
html validator  css validator


Questo testo è stato prelevato sul sito http://www.flaminioonline.it ed è utilizzabile esclusivamente per fini di consultazione e di studio.
Le guide all'ascolto sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note e quindi ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.